Riccione. In 20 sugli scooter per andare alla movida: fermati

Uno sciame di scooteristi minorenni tenta di varcare il confine per partecipare alla movida riccionese ma viene bloccato dagli agenti. La polizia locale di Riccione è stata impegnata nelle giornate di sabato e domenica sulle principali arterie viarie ai confini nord e sud del territorio cittadino per fare rispettare le norme in vigore e il divieto di spostamento dal proprio comune di residenza. E così i vigili hanno intercettato un gruppo di una ventina di minorenni in scooter provenienti da Misano e diretti a Riccione, presumibilmente nelle vie del centro. I ragazzi sono stati fermati prima dell’ingresso nel territorio comunale di Riccione ed è stato spiegato loro il divieto di oltrepassare il confine del Comune di residenza. Durante il servizio di controllo, la polizia locale ha multato uno dei minorenni che si trovava già nel territorio del Comune di Riccione per inottemperanza alle norme anti Covid e perché viaggiava in sella ad un ciclomotore senza assicurazione e senza patentino. 

La polizia locale, sempre durante un servizio mirato al rispetto della normativa Covid, ha sanzionato il titolare di un bar che dopo le 18 continuava a servire i clienti sia all’interno che all’esterno del pubblico esercizio. 

Inoltre durante il weekend, la polizia locale di Riccione unitamente ai militari della Compagnia dei carabinieri di Riccione nel trascorso weekend sono stati impegnati in un servizio di controllo delle normative sul contenimento della diffusione della pandemia nelle principali via del centro. Pattuglie di carabinieri e genti della polizia municipale, sia a piedi che punti di sosta in auto di pattuglie, hanno vigilato sui viali di maggiore affluenza e nei luoghi a rischio di assembramento di viale Ceccarini, viale Dante e il porto. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui