Riccione, Gessica Notaro giovedì a Oltremare: “I delfini ci ricordano il valore dell’amicizia”

Un simbolo della lotta alla violenza contro le donne torna protagonista in Romagna. Attiva testimonial contro ogni violenza di genere, artista a tutto tondo, cantante, ballerina e addestratrice di mammiferi marini. Gessica Notaro è di casa al parco Oltremare di Riccione e domani, giovedì 22 giugno, tornerà a fare visita alla grande famiglia di delfini e addestratori.  

Special guest dell’appuntamento quotidiano nella Laguna di Ulisse ‘Delfini – Lo spettacolo della natura’, il più emozionante tra tutte le esperienze vissute a Oltremare: venticinque minuti durante i quali il pubblico ha l’opportunità di scoprire tutti i segreti della vita, delle tecniche di comunicazione e socialità dei tursiopi e condividere l’amore e l’amicizia tra i mammiferi marini e gli addestratori.  

Gessica Notaro durante l’approfondimento nella Laguna di Ulisse, racconterà il suo rapporto con i tursiopi di Oltremare, dell’amore incondizionato tra delfini e addestratori ma sarà anche ambasciatrice dei comportamenti corretti da tenere in natura, nell’incontro con queste creature e con tutti gli altri animali del nostro Pianeta.  

“Nonostante gli animali comunichino con un linguaggio non verbale, riescono a capirsi meglio di noi – racconta Gessica – ogni giorno ci ricordano l’importanza di valori come amicizia, affetto, rispetto. Cose che a volte noi umani dimentichiamo. Per i delfini di Oltremare non sono cambiata, sono sempre la stessa. Qui è come essere a casa, e ogni volta è emozionante vedere come mi accolgono e emozionano il grande pubblico. Appena ho la possibilità di venire in Romagna torno a Oltremare. Qui sono cresciuta artisticamente e qui ritrovo sempre tanti amici”.  

E la Notaro ricorda a tutti: “Se mai un giorno avrete la fortuna di incontrare dei delfini in mare, è bene ricordarsi sempre che sono comunque animali selvatici. E vanno rispettati anche evitando di entrare in acqua con loro. I comportamenti che si vedono a Oltremare, sono frutto di un rapporto quotidiano che lega questi delfini agli addestratori. Li conoscono e sanno che ognuno di loro ha la sua storia. Quando vengo qui la mia storia si intreccia con la loro e mi sento molto fortunata”.    

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui