Riccione, furto di I-Phone, cinque ragazzi finiscono nei guai

Su indicazione della Sala Operativa, ieri una pattuglia della Polizia Locale è intervenuta a Marano di Riccione, perché era stata segnalata una autovettura dietro dei cespugli con 5 ragazzi a bordo che stava facendo insospettire i residenti. Giunti sul posto i poliziatti hanno identificato i cinque giovani, tutti di origine senegalese tra i 21 e i 26 anni, solo uno non in regola con le norme di soggiorno, residenti tutti nell’interland milanese. Durante il controllo, il ragazzo seduto davanti lato passeggero, cercava con il piede di occultare due telefoni I-Phone appoggiati sul tappettino. Una volta chiesti chiarimenti agli occupanti sulla presenza dei due telefonini e sulla loro proprietà, tutti dichiaravano di non saperne nulla. Da accertamenti, entrambi i gli I-Phone sono risultati essere il risultato di furti della serata precedente. Per ora è stato rintracciato solo uno dei derubati, che è stato in grado di risconoscere senza ombra di dubbio uno dei ragazzi quale l’autore del furto avvenuto la sera precedente a Marina Centro di Rimini. Da un successivo controllo, uno dei senegalesi è stato trovato in possesso di un pacchetto di sigarette contenente hashish (circa 15 grammi), che veniva sequestrata. Accompagnati in Questura, tutti i giovani sono stati denunciati per ricettazione in concorso, oltre che per furto il ragazzo riconosciuto quale ladro del cellulare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui