Riccione, ex sedeTucker diventa casa Associazione SCultura

RICCIONE. L’edificio dell’ex azienda Tucker di Riccione dopo la sua riconversione diventa la nuova casa dell’associazione SCultura. Stamattina sono state consegnate le chiavi dello spazio che si trova nella zona artigianale in via del Commercio, al primo piano dell’edificio messo a disposizione dal Comune dove da novembre sarà possibile per i soci continuare le loro attività di scultura e, per chi lo desidera, imparare a scolpire la terra creta. Il contratto di comodato gratuito tra Comune e Tribunale con cui l’immobile confiscato negli anni scorsi è stato affidato al Comune, prevede la facoltà di destinare una parte, in subcomodato, per laboratori di artigianato artistico. Una prerogativa richiesta dal Comune per dare risposte alle realtà artistiche locali.
“Con la riconversione dell’immobile ex Tucker la cultura e il sociale si intrecciano in questo caso in una esperienza virtuosa- commenta la vice sindaco e assessore Servizi alla persona Laura Galli- Da un lato restituiamo patrimoni illeciti alla comunità, dall’altro mettiamo a disposizione nuovi locali per un’associazione di artisti che nutre l’interesse di operare per il proprio territorio e che ha preso parte attivamente ad un’iniziativa di successo come la rassegna estiva Estate dell’arte”. La riqualificazione dell’ex Tucker, del resto, “è partita negli anni scorsi con l’ingresso dell’Emporio Solidale nell’ottica di una metamorfosi radicale dello stabile e della sua destinazione”, conclude. Soddisfatta Consuelo Casadei, presidente Associazione SCultura: “Finalmente abbiamo uno spazio adeguato e rappresentativo, dove poter realizzare le nostre opere, accogliere nuovi appassionati di scultura e svolgere la nostra attività culturale e artistica”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui