Riccione, ecco la seconda parte del cartellone “La bella stagione”

È stata svelata, all’interno della serra del “Giardino d’inverno”, allestito in piazzale Roma a Riccione, la seconda parte del cartellone teatrale La bella stagione. Spazio Tondelli on the go. Dopo il successo ottenuto dalla stagione autunnale, si apre il sipario su quella invernale, che comprenderà 4 spettacoli più La bellina, la rassegna per le nuove generazioni realizzata con la «proficua e duratura collaborazione con la compagnia Fratelli di Taglia».

Si partirà domenica 15 gennaio 2023 e si concluderà venerdì 28 marzo in scena, come sempre, all’interno del Palazzo del Turismo, nella nuova sala Granturismo. A salire sul palcoscenico saranno grandi nomi del panorama attoriale italiano come, ad esempio, Fabrizio Bentivoglio, Laura Morante, Romina Mondello e Fabio Troiano.

«Abbiamo voluto presentare la seconda parte di questa stagione teatrale proprio qui, dentro questa serra, in questo giardino sul mare, per far capire come la città e la percezione che si ha di essa sta notevolmente mutando, non solo dal punto di vista urbanistico ma anche e, soprattutto, culturale – spiegano il presidente di Riccione Teatro, Daniele Gualdi, e il direttore di Riccione Teatro, Simone Bruscia –. Siamo davvero molto contenti che la prima parte di stagione sia andata così bene ed e per questo che vogliamo proporre una seconda all’altezza se non migliore di quella che è finita poco tempo fa».

La stagione invernale verrà inaugurata domenica 16 gennaio (ore 17) con Fabrizio Bentivoglio, premiato per ben tre volte con il David di Donatello, che si confronterà con il genio di Ennio Flaiano, proponendo Lettura clandestina. Si tratta di una sua selezione di articoli di Flaiano portati in scena con il contrappunto musicale del grande contrabbassista Ferruccio Spinetti e il coordinamento artistico di Elena Marazzita. Domenica 26 febbraio (ore 17), sarà la volta di un’altra stella del cinema italiano, ovvero Laura Morante che, accompagnata da Davide Alogna al violino e Giuseppe Gullotta al pianoforte, darà voce alla Medea di Euripide, per la regia di Daniele Costantini, da un adattamento della stessa Morante. Venerdì 10 marzo (ore 21), Romina Mondello vestirà i panni di Jackie. Jackeline Kennedy, raccontata in modo magistrale dalla premio Nobel Elfriede Jelinek, per far emergere il lato oscuro del sogno americano tra alcol, sesso, droga e morte, per la regia di Emilio Russo. Infine, venerdì 24 marzo (ore 21), il testimone passa a Fabio Troiano che si cimenterà in uno dei monologhi più emblematici di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, Il dio bambino, per la regia di Giorgio Gallione. Una storia d’amore di tragicomica contemporaneità, cui fanno da contrappunto i frammenti di alcune canzoni di Gaber.

Biglietti 20 euro dal 15 dicembre acquistabili su www.liveticket.ite nei punti vendita del circuito. La biglietteria del Palazzo del Turismo sarà aperta dalle 14 alle 18 il 15, 20 e 22 dicembre e, dal 10 gennaio, tutti i martedì e giovedì.

Alla Bella stagione si accompagna la Bellina, cartellone rivolto ai più giovani, che partirà la mattina del 27 gennaio, Giorno della memoria, con Cide. I doni di papa Cervi. Uno spettacolo del Teatro delle Briciole nato nella casa dei sette fratelli Cervi. Si proseguirà il 29 gennaio con Amore senza vocabolario, lettura animata con cui i Fratelli di Taglia portano sul palco l’esperienza nei lager nazisti dell’intellettuale riminese Gino Pagliarani. Ad accompagnarli ci saranno i Baiafonda di Massimo Modula, Giacomo Depaoli, Massimo Marches e Daniele Torri. Ma i Fratelli di Taglia cureranno anche altri due show: Alice il 16 febbraio e Inferno il 21 marzo. A chiudere la stagione Giuliano Scarpinato e Lorenzo Pisano. N.L.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui