Riccione, è morto Kiko Baldacci, decano dei bagnini

Riccione dice addio allo storico bagnino Atos Baldacci. Se n’è andato giovedì all’età di 71 anni, mentre pranzava come di consueto al bagno Kiko, che gestiva da 40 anni. Quando ne aveva appena 25 anni la Cooperativa bagnini stabilì le zone che dovevano essere occupate ed a lui, che prima era un bagnino di salvataggio, venne affidata la zona numero 4, non lontano dal confine con Misano. Sebbene fosse una tra le aree più sottoposte al fenomeno dell’erosione ed alla crisi delle presenze non potendo contare su alberghi alle spalle, Atos, detto Kiko, ha sempre tenuto duro, creandosi un’affezionata e vasta clientela che definiva spesso come una famiglia allargata. Tant’è che nel 2005, per celebrare degnamente le tre decadi attraversate come paladino del Turismo, organizzò una memorabile cena in spiaggia per centinaia di ospiti, tra parenti, amici e clienti. Una festa all’insegna dell’ospitalità, con un piatto di spaghetti al sugo di pesce innaffiato da vini locali. Senza dimenticare i balli fino all’alba sulle note struggenti della fisarmonica. I funerali si svolgeranno lunedì alle 10 presso la chiesa San Martino Nuova di Riccione in viale Diaz.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui