RICCIONE. La polizia ha denunciato ieri 4 giovanissimi, due appena maggiorenni e due minori, per furto aggravato in concorso e ricettazione Gli agenti in servizio presso il posto stagionale di Riccione sono stati allertati dal gestore di uno stabilimento balneare di Riccione, vicino alla spiaggia libera nei pressi di piazzale Roma, del furto di alcune borse, lasciate incustodite da alcuni turisti sui lettini dello stabilimento. Erano stati visti 4 ragazzi che, dopo aver preso le borse, si dirigevano nella limitrofa spiaggia libera dove, appartati, si erano divisi il “bottino”, allontanandosi di gran fretta subito dopo. Acquisite le descrizioni dei giovani, i poliziotti sono riusciti a rintracciarli nei pressi della stazione ferroviaria di Riccione. Uno di loro portava con sé un grosso sacco contenente svariati oggetti dei quali non riusciva a giustificare il possesso. I ragazzi, tutti provenienti da fuori regione, venivano accompagnati presso il posto di polizia dove i turisti derubati riconoscevano i loro oggetti, riuscendo così a rientrarne in possesso.
Per i due maggiorenni, entrambi provenienti dalla provincia di Monza Brianza, è scattato il provvedimento del foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Rimini, con divieto di ritorno nel Comune di Riccione per tre anni. I due minori sono stati consegnati ai rispettivi genitori giunti a Riccione dal Nord Italia.

Argomenti:

furti

riccione

spiaggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *