Riccione, “Degrado intollerabile in Viale Ceccarini”

Il consorzio Viale Ceccarini cerca di fare gruppo per dare nuovo slancio al centro. Fondamentale riuscire a «spronare l’amministrazione a intervenire». Ieri a Villa Mussolini una sessantina di operatori si sono riuniti in un’assemblea aperta, come erano anni che non succedeva: «Il degrado del viale è andato oltre ogni possibile tolleranza, abbiamo bisogno di risposte», ha detto il presidente, riconfermato poche settimane fa, Maurizio Metto. «Non possiamo più aspettare, dobbiamo agire – dice Milena Neri della Brasserie -, belli gli eventi ma è arrivato il momento di agire». E dopo richiedere l’intervento urgente dell’amministrazione, bacchetta i proprietari dei negozi sfitti: «Si dovrebbe istituire l’obbligo di tenere almeno le vetrine pulite», dice strappando l’applauso dei presenti. Metto evidenzia «il paradosso che si sta verificando lungo il viale, che è quello di vedere tanti cantieri, tanti privati che investono ma dal Comune tutto è fermo sul fronte della riqualificazione, mentre normalmente dovrebbe essere il contrario, come si vede in altre città. Il pubblico investe nelle manutenzioni straordinarie e crea il volano per il privato. In viale Ceccarini è il contrario».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui