«Dammi i soldi, voglio uscire di casa». Butta giù il padre dalle scale e dopo due giorni gli spacca un bicchiere in testa. I carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Riccione l’altra sera hanno arrestato un riccionese di quarantasei anni con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.
È stato il padre, un pensionato di 71 anni, a chiedere aiuto ai militari, esasperato dall’aggressività del figlio, che ha problemi di tossicodipendenza amplificati dalle restrizioni agli spostamenti. Per la ferita da taglio alla fronte, l’uomo è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale Ceccarini e dimesso con una prognosi di dieci giorni.

Argomenti:

droga

soldi

violenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *