Riccione, Cecchetto in campagna elettorale lancia lo spring break

Cecchetto parte primo con la campagna elettorale e si muove sul terreno che conosce meglio: la comunicazione e la promozione. Ecco quindi l’uscita a sorpresa: «Sono riuscito a portare anche a Riccione l’evento con migliaia di giovani, previsto inizialmente solo a Rimini». Si tratta dello Spring break invasion, una tradizione anglosassone che vede gli studenti accantonare per un breve periodo i libri e, in vista degli esami di fine anno, godersi insieme un breve viaggio in location esclusive, con live music, aperitivi, serate in discoteca. ScuolaZooviaggi, organizzatori di eventi per studenti, lo porterà dal dal 23 al 25 aprile per la prima volta in Italia e toccherà la Riviera Romagnola. Cecchetto sostiene comunque che la sua «opera di convincimento» con la sponsorizzazione di Riccione «nasce esclusivamente dal desiderio di «fare per Riccione, e non ha nulla a che fare con le elezioni». Intanto però chiarisce anche un punto: «Sento parlare di politica vaga – spiega – chi dice che bisogna lavorare per il futuro dei giovani sbaglia clamorosamente. Bisogna pensare invece al loro presente. Ecco perché voglio sponsorizzare questo “prodotto”, credo nelle sue potenzialità e nella sua capacità di richiamo».

L’idea di questo Spring break ha subito stuzzicato Cecchetto, in lizza alle amministrative con la sua lista civica. Il famoso talent scout ha quindi colto l’occasione: «Ho suggerito agli amici diScuolaZoo di scegliere Riccione per l’esordio italiano. Quale miglior location in Italia se non quella di Riccione per dare vita ad un evento unico, con tutte le carte in regola per diventare un fenomeno con cadenza annuale della riviera Romagnola?». La destinazione dell’evento già stabilita era prevista solo per la località di Rimini, che adesso invece dovrà dividersi con Riccione proprio grazie a Cecchetto. Sul sito e sull’offerta la location è ancora il capoluogo romagnolo, ma sembra che Cecchetto sia stato convincente con i ragazzi dell’organizzazione, che ha incontrato proponendogli delle esperienze uniche da vivere nella Perla verde. «Rimini sarà anche più popolare tra i giovani, ma la città di Riccione ha più appeal – spiega – ci sta che la scelta sia caduta sul capoluogo perché è più grande e perché logisticamente ha più hotel, una location comoda da questo punto di vista, ma nulla a che vedere con Riccione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui