Inizia a prendere forma Riccione Christmas Star, il progetto dell’amministrazione comunale di Riccione che per Natale e Capodanno 2020 trasformerà il claim “Riccione Ice Carpet” in una “Stella” partendo dalle più consolidate tradizioni della Perla Verde in fatto di iniziative e eventi anche nella stagione invernale. Anche se è ancora top secret, la veste scenica del Riccione Christmas Star, i contenuti del progetto stanno via via crescendo e dopo il varo di “Riccione Winter” per i pubblici esercizi e la spiaggia, aprendo la città ad una grande piazza esterna per godere dell’outdoor anche nella stagione più fredda, l’amministrazione comunale ha confermato “Villaggio di Natale 2020”, di cui nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando di adesione.  In totale convergenza con i programmi dell’amministrazione Comunale di Riccione che ha tra gli obiettivi quello di favorire sul territorio, attività e manifestazioni che valorizzino la città, le realtà culturali e le istanze presenti sul territorio, garantendo un’offerta culturale e di intrattenimento ampia e di qualità a favore della cittadinanza e degli ospiti della città il Villaggio di Natale, nel rispetto di tutte le misure previste dalla normativa vigente per contrastare il diffondersi dell’epidemia da Covid 19, riproporre con entusiasmo la manifestazione fieristica dei mercatini natalizi che nella precedente edizione ha ricevuto notevole consenso con l’obiettivo anche di coniugare le attività turistiche con l’enogastronomia e i prodotti della tradizione in modo da valorizzare in modo più pregnante il brand Riccione. Dal 28 novembre al 10 gennaio 2021 (indicativamente), infatti sarà prevista la possibilità di installare casette e chioschi anche dal design balneare, costruiti in legno, che rimandano all’antica tradizione delle cabine da spiaggia, per lo svolgimento di attività commerciali di promozione, di vendita, di somministrazione temporanea di alimenti e bevande dando priorità di partecipazione a prodotti di provenienza territoriale di alta qualità. Al fine di individuare gli operatori economici, si procederà alla pubblicazione di uno specifico avviso pubblico  per la scelta degli assegnatari delle casette e chioschi nel periodo che va appunto dal 28 novembre al 10 gennaio, termine che comunque potrà essere prorogabile. Priorità di partecipazione sarà per i prodotti di provenienza territoriale, che richiamano la tradizioni, suggestioni e immaginario del Natale, differenziazione nell’offerta tra le tipologie merceologiche. Sarà quindi anche consentito l’apertura di pubblici esercizi, aventi autorizzazione stagionale, in forma straordinaria per il periodo di riferimento.  “C’è una novità importante quest’anno – ha sottolineato l’assessore alle Attività Economiche, Elena Raffaelli – il corrispettivo per le casette che metterà a disposizione il Comune di Riccione sarà scontato di un terzo e comprenderà tutti i costi. In questo momento siamo consapevoli che il settore commerciale, ma anche quello turistico, ha bisogno di nuova linfa, nuove strategie e misure eccezionali. Per questo motivo dopo Riccione Square e Roccione Winter, la nostra amministrazione ha inteso dare un segnale tangibile, un aiuto concreto alle attività, dimostrandoci sempre dalla parte della comunità e dei cittadini. L’economia di una città balneare e turistica come la nostra, ha bisogno di accorgimenti particolari e diretti proprio a quei settori che sono trainanti. Significa quindi intervenire con le leve economiche che possiamo muovere per il bene delle categorie e quindi dei cittadini e delle famiglie”. I viali interessati al momento sono quelli già collaudati nelle passate stagione, viale Ceccarini, Corridoni, Virgilio, Gramsci e Dante, ma non sono da escludere delle novità per l’edizione 2020.

Argomenti:

natale

riccione

villaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *