Riccione: blitz di Nas e Ausl, chiusa la casa di riposo Villa Quick

Riccione: blitz di Nas e Ausl, chiusa la casa di riposo Villa Quick

RICCIONE. A seguito dell’attività ispettiva condotta dai N.A.S. di Bologna e dall’Ausl Romagna – Dipartimento di Sanità Pubblica – la sindaca Renata Tos ha firmato il provvedimento di chiusura della casa di riposo Villa Quick di via Trento Trieste. “L’ordinanza di chiusura della struttura – si legge in un comunicato stampa del Comune – è stata resa necessaria per le criticità dovute al riscontro di carenze strutturali, tra cui l’assenza di un sistema antincendio, carenze gestionali, igieniche, di qualità dell’assistenza e di sicurezza sul lavoro, oltre al riscontro di personale del tutto sottodimensionato rispetto ai 28 anziani presenti all’interno. Gli anziani presenti nella struttura sono stati visitati e valutati da personale sanitario”.

La casa di riposo Villa Quick

In nessun caso sono stati riscontrati episodi di maltrattamento. Da questa mattina il Comune di concerto con gli assistenti sociali, i medici dell’Ausl e i militari del Nas, è in contatto per predisporre lo spostamento degli anziani presso altre strutture con tempi e modalità diversi a seconda dei casi di autosufficienza di ciascuno. La casa per anziani eroga servizi di tipo sanitario e socio-assistenziale ad anziani non più completamente autosufficienti . “L’attenzione e la cura per le persone più fragili – dichiara Renata Tosi – sono una priorità indiscutibile per questo a nome mio e dell’Amministrazione Comunale desidero ringraziare i Carabinieri del Nas, i medici e gli assistenti sociali dell’Ausl Romagna per l’efficace lavoro e professionalità dimostrati, tanto più rilevanti quando si è di fronte alle fasce più sensibili e deboli della popolazione”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *