A Riccione l’allerta meteo arriva anche su Telegram

A Riccione l'allerta meteo arriva anche su Telegram
Gli effetti della mareggiata al porto di Riccione (foto Diego Gasperoni)

RICCIONE. L’allerta meteo arriva anche via Telegram. Da settembre infatti è operativo un nuovo sistema per essere informati tempestivamente sullo stato di allerta meteo e la sua evoluzione con una documentazione veloce nei casi di particolari criticità. Oltre al canale tradizionale della Protezione Civile Regionale, sul Telegram alla sezione “ Rischi Costieri- COI Riviera del Conca”, ogni giorno nella fascia oraria 12.30-13.00 il Centro Operativo COI – Riviera del Conca pubblica il bollettino regionale che fa riferimento alle condizioni meteo, dalle 00 del giorno della pubblicazione alle 00 del giorno successivo con informazioni dettagliate sulla zona di competenza dei Comuni della Zona Sud, Riccione incluso.

“In questo modo – spiega una nota – ogniqualvolta si presentino condizione di mare alto, vento o mareggiata, la situazione meteo viene tempestivamente dettagliata con appositi post. Tutti i cittadini e in particolare gli operatori della spiaggia tra cui bagnini, chioschisti, ormeggiatori e associazioni interessate, possono accedere gratuitamente alle informazioni in corso di evento tramite l’iscrizione al canale Telegram scaricabile dall’app store (Apple) o play store (Android). Si tratta di uno strumento, semplice e di immediata consultazione tramite il proprio telefono cellulare, prezioso soprattutto nei casi di condizioni atmosferiche critiche come quelle registrate negli ultimi giorni. Solo nella giornata di domenica 17 novembre alle 12.30 la marea è stata eccezionalmente alta con 160 cm, a questo proposito per monitorare lo stato di erosione della costa, anche questa mattina l’assessore al demanio Andrea Dionigi Palazziha effettuato un sopralluogo per verificarne le condizioni.

“La marea eccezionale potrebbe perdurare anche nei prossimi giorni – commenta l’assessore Dionigi Palazzi – l’ultima mareggiata ha causato danni all’arenile soprattutto nella zona sud dove la duna di sabbia è stata messa a dura prova. Durante tutto l’anno mettiamo in atto interventi di ripascimento e di manutenzione che rientrano in un’azione pianificata di controllo per modellare la linea di costa e garantire un regolare e buon svolgimento della stagione estiva. Come ho avuto modo di ribadire in altre occasioni, occorre predisporre fin da ora, senza più aspettare, una pianificazione quanto mia indispensabile, quale il maxiripascimento costiero”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *