Riccione, al Cocoricò la consegna dei Premi Ubu

Riccione, capitale del teatro contemporaneo grazie al Premio omonimo, di nuovo al centro della scena: si alza il sipario sui Premi Ubu 2021. La cerimonia di premiazione degli “Oscar” del teatro made in Italy, si terranno questa sera nell’iconica piramide del Cocoricò, da poco riaperto al pubblico. La quarantaseiesima edizione degli Ubu sarà presentata dall’attrice toscana Chiara Francini e vedrà la partecipazione di Rodrigo d’Erasmo e del cantautore Diodato, vincitore di Sanremo 2020. Al critico Graziano Graziani sarà invece affidato il compito di raccontare le sfide del teatro di oggi.
I candidati
Gli Ubu vengono attribuiti da 57 critici e studiosi del teatro e si compongono di 17 categorie, per premiare le migliori opere di teatro e danza, i migliori attori, registi, costumi o scenografie: insomma, tutti quegli elementi che contribuiscono a creare la magia del teatro. A contendersi i premi per la categoria Spettacolo di teatro, l’Antigone diretta da Massimiliano Civica, l’Hamlet prodotto dal Piccolo, Misericordia di Emma Dante e Piazza degli eroi con la regia di Roberto Andò. Per la categoria danza concorrono Best Regards, Dialogo terzo, In a landscpae e Doppelgänger. Per la categoria Curatela e organizzazione, i finalisti sono Elena Di Gioia di Epica festival, Lucia Franchi e Luca Ricci per Kilowatt festival, Maurizio Sguotti e Kronoteatro di Terreni creativi festival e Velia Papa di Inteatro festival; i migliori registi finalisti sono invece Valerio Binasco, Fabio Condemi, Emma Dante e Antonio Latella.
I performer candidati, in diverse categorie, sono Anna Della Rosa, Manuela Lo Sicco, Francesca Sarteanesi, Michelangelo Dalisi, Michele Di Mauro, Gabriele Portoghese, e tra gli under 35 Marina Occhionero, Federica Rosellini, Petra Valentini, Francesco Alberici, Alessandro Bay Rossi e Simone Zambelli.
Le scenografie finaliste sono quelle di Nicolas Bovey, Alessandro Serra, Giuseppe Stellano e Paola Villani; il premio per i migliori costumi è conteso tra Emanuela Dall’Aglio, Ettore Lombardi, Gianluca Sbicca e quello per le luci tra Industria indipendente/Luca Brinchi, PAsquale Mari e Cristian Zucaro.
Per le musiche in gara il Collettivo Angelo Mai e Giovanni Lo Cascio. Ancora altri talentuosi artisti si sfidano nelle categorie Nuovo testo italiano, Nuovo testo straniero messo in scena da artisti italiani, e per il Miglior spettacolo straniero presentato in Italia: le opere in gara sono Il filo di mezzogiorno, La gloria, La tragedia è finita, Sylvie e Bruno della ravennate Chiara Lagani, tratto da Lewis Carrol, e Spezzato è il cuore della bellezza per la prima categoria; Chi ha ucciso mio padre, L’amore del cuore e Tiresias per i testi stranieri e infine Ink, Orestes in Mosul, The Mountain e Ultraficción nr. 1 / Fracciones de tiempo.
Show in diretta
La cerimonia di premiazione al Cocoricò è sold out, ma l’intera serata verrà trasmessa in diretta radiofonica su Rai Radio3 dalle 20.30. La diretta radiofonica è a cura di Laura Palmieri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui