Riccione, 15 ragazzi tornano positivi dopo le vacanze

Sono stati in vacanza a Riccione per una settimana, dormendo in hotel, frequentando spiagge e locali, salendo su navette e mezzi pubblici. Mercoledì, al ritorno in un paese in provincia di Alessandria, dato che in diversi, quasi tutti sui vent’anni, manifestavano vari sintomi, soprattutto febbre, sono stati sottoposti a tampone e sono risultati positivi in quindici su venti. Un focolaio piuttosto esteso che ha fatto scattare le procedure di contact tracing tra le Ausl di Alessandria e Rimini e che ha fatto arrabbiare parecchio i genitori dei ragazzi che non immaginavano cosa potesse accadere in Riviera durante una pandemia.

La rabbia di un padre

«Il racconto di mia figlia mi ha fatto infuriare – ha riferito il padre di una delle ragazze risultate positive -. Sono stati in due locali tra Riccione e Misano, uno in spiaggia e uno in collina, e in entrambi hanno trovato una folla di giovani che ballava, nonostante sia vietato, e nessuno indossava la mascherina. Come padre e cittadino sono arrabbiato e indignato». Ausl Romagna è già intervenuta nell’hotel di Riccione in cui hanno soggiornato, verificando tutti i protocolli anti-Covid e disponendo la sanificazione degli ambienti. Non sarà però necessario fare tamponi nell’albergo perché essendo gestito come un residence non ci sarebbero stati contatti significativi con il personale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui