Ricatto sessuale, sacerdote annuncia al telefono di volersi suicidare

Ricatto sessuale, sacerdote annuncia al telefono di volersi suicidare
L’arrivo in ospedale a Cesena del sacerdote

CESENA. Ha tentato di togliersi la vita, con un gesto che difficilmente avrebbe provocato la sua morte. Ma che era stato preannunciato telefonicamente ad una amica con cui stava parlando. A salvarlo sono stati i carabinieri: che hanno fatto irruzione nella sua abitazione unitamente ai sanitari del 118. Ora è ricoverato al Bufalini di Cesena, dove potrà riposare e riprendersi dalle volontà manifestate di compiere l’insano gesto.

Sacerdote e vittima

Protagonista della vicenda il sacerdote nella vallata del Savio che alla fine del mese di ottobre aveva subito un ricatto sessuale da parte di due giovani, poi arrestati ed attualmente in attesa di giudizio.
La vicenda ha preso vita nel cuore di due notti fa. Il sacerdote, attorno alle 23, era al telefono con una amica. Ed evidentemente stava descrivendo il periodo difficile che sta attraversando. A breve dovrà andare in aula e ripercorrere le accuse ai due arrestati che lo vedono suo malgrado protagonista. Inoltre in questi giorni avrebbe dovuto sostenere degli esami legati alla sua salute all’ospedale Bufalini.

I particolari sul Corriere Romagna di oggi.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *