Riaprono i musei del circuito AmaParco

La pandemia Covid non è finita: le vaccinazioni proseguono ma continuano le disposizioni per evitarne i contagi. Le soluzioni per vivere una primavera sicura ci sono, puntando alla sostenibilità ambientale e ai luoghi pieni di verde, con spazi aperti e numeri contingentati. Riaprono in Romagna i musei e i parchi del circuito AmaParco di Atlantide, cooperativa che ormai da 30 anni lavora associando l’ambiente con il turismo e la cultura. Riaprono i battenti i musei riminesi, il Parco Poesia Pascoli, la Rocca di Riolo Terme, il Centro visite Salina di Cervia, la Diga di Ridracoli. Luoghi straordinari, dalla storia unica ed esempi fantastici di tutela dell’ambiente. «Dopo la pandemia, che ci ha costretti a tenere i nostri parchi tematici chiusi per molti mesi, abbiamo assistito a un grande ritorno alla natura, all’esigenza di stare all’aria aperta e alla voglia di scoprire il territorio – spiega il presidente Massimo Gottifredi – Contiamo che questo desiderio resti anche in futuro e crediamo che la natura sia la risposta. Per questo parliamo di sostenibilità e lavoriamo al fianco del Pianeta da oltre 30 anni. Atlantide si occupa infatti di educazione ambientale dal 1990, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone di tutte le età verso una maggiore conoscenza e salvaguardia del territorio. Ora siamo pronti a riaccogliere visitatori e turisti con un programma ricco di visite guidate, escursioni ed esperienze, sempre in sicurezza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui