“Ri-Party-Amo”: il tour di Jovanotti che rispetta l’ambiente

Difendere e tutelare fiumi, laghi e coste del territorio italiano. È questo lo spirito del progetto Ri-Party-Amo promosso da Intesa Sanpaolo e Wwf Italia insieme a Lorenzo Jovanotti, che ne racconterà obiettivi e azioni durante le 12 tappe italiane del Jova Beach Party 2, tra luglio e settembre 2022 e che sarà a Marina di Ravenna tra l’8 e il 9 luglio. Per sostenerlo, è attiva su For Funding, la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo, una raccolta fondi dedicata, che punta all’obiettivo di 5 milioni di euro e che sarà alimentata, oltre che dalle donazioni dirette, anche da quelle fatte durante la prevendita online dei biglietti del Jova Beach Party 2. L’iniziativa vuole sensibilizzare e mobilitare giovani, scuole, famiglie, aziende e intere comunità, attraverso un programma di azioni lungo alcune linee di intervento.

La prima è “Puliamo l’Italia”, che vuole ripulire più di 20 milioni di metri quadri tra spiagge, laghi, fiumi e fondali e litorali, in un tour che coinvolgerà almeno 12 macroaree sparse dal Nord al Sud. Poi c’è l’intervento di “Cura del territorio”, con interventi infrastrutturali di ingegneria naturalistica in 12 aree a rischio e l’iniziativa “Formiamo le generazioni future”, con attività di formazione e sensibilizzazione che coinvolgeranno almeno 100.000 studenti, erogazione di almeno dieci borse di studio per corsi di formazione su tematiche ambientali e tre stage formativi nel Wwf.

«Siamo orgogliosi di aver promosso insieme al Wwf e a Lorenzo Jovanotti la nascita di un progetto di sostenibilità ambientale così straordinario e lungimirante, che ci consentirà di dare vita a un piano di interventi concreti e rapidi per prenderci cura del nostro Paese», spiega Stefano Barrese, responsabile della divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo.

«Ri-Party-Amo punta su ambiti di azione cruciali: la transizione ecologica, la formazione delle nuove generazioni, la ricerca – aggiunge – Senza dimenticare la musica, potente linguaggio universale di pace e di comunità: il nostro sostegno al Jova Beach Party 2, che ha scelto Ri-Party-Amo come progetto ambientale green della nuova edizione, è anche un augurio fattivo alla ripartenza del settore degli spettacoli live, messo in ginocchio dalla pandemia, di cui occorre ora più che mai appoggiare la capacità di creare valore e occupazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui