Migliaia di persone hanno affollato lunedì sera Piazza Francesca da Rimini in occasione della terza serata della rassegna Music Revolutions, per celebrare la “musica del mondo nuovo a trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino”.

[meta_gallery_slider id=”97250″]

Per quattro ore almeno due generazioni di riminesi hanno ballato e cantato ritrovando “le loro canzoni” e l’atmosfera magica dello storico IO street club. A sei anni di distanza dall’ultima serata, il ritorno in consolle di Willie Sintucci è stato accolto dalle riminesi e dai riminesi con un immenso e caloroso abbraccio che non ha mancato di essere commovente quando il sindaco Andrea Gnassi, anche lui in veste di Dj per una notte, ha ricordato e dedicato un brano ad un altro protagonista di quegli anni: Thomas Balsamini indimenticato direttore artistico di Slego e Velvet.

Dopo le serate con i Dj Frankie Hi-Nrg MC e Alioscia Bisceglia dei Casino Royale, il concerto Gli Angeli sopra Berlino che ha portato sul palco di Percuotere la mente, tra gli altri, Massimo Zamboni e Nada e l’incontro con il giornalista Ezio Mauro, si chiude quindi con oltre ottomila presenze complessive il ciclo di appuntamenti ideati e organizzati dall’Associazione Culturale Interno4 e il Comune di Rimini legati alla mostra Revolutions, l’arte del mondo nuovo, a cura di Luca Beatrice, che resterà aperta nelle sale di Castel Sismondo fino a domenica 25 agosto (ingresso gratuito dalle 18 alle 23). Il progetto testimonia, attraverso oltre sessanta opere, il talento dei giovani artisti influenzati dalle rivoluzioni avvenute a cavallo di quegli anni.

Argomenti:

castello

deejay

gnassi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *