Resta rosso il termometro che misura lo smog in Emilia-Romagna. Sono confermate fino a mercoledì le misure emergenziali previste dalla manovra antismog della Regione, decise da Arpae sulla base del nuovo modello previsionale di qualità dell’aria. Il raggiungimento del livello di allerta è segnalato nel bollettino emesso da Arpae. Le misure proseguono in tutta l’Emilia-Romagna, limitano la circolazione anche dei veicoli diesel Euro 4 e restano in vigore fino a mercoledì, il prossimo giorno di controllo. Con il nuovo modello predittivo, infatti, i giorni di controllo sono passati da due a tre e sono, appunto, il lunedì, il mercoledì e il venerdì. Le misure sono state attivate sabato da Arpae sulla base delle previsioni di superamento dei valori limite giornalieri delle Pm10 e sono state dunque confermate anche per i prossimi due giorni, visto che è previsto il superamento del valore limite in almeno una stazione di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico sia per oggi, che è giorno di controllo, sia per i prossimi due giorni. Il provvedimento estende il divieto di circolazione anche ai veicoli diesel Euro 4 in tutta l’area inclusa all’interno delle tangenziali, dalle 8.30 alle 18.30. Oltre ai diesel Euro 4, si fermano anche i veicoli più inquinanti già bloccati durante la settimana in applicazione della nuova manovra ordinaria: i veicoli a benzina fino agli Euro 2, quelli a gpl/benzina e metano/benzina fino agli Euro 1, ciclomotori e motocicli fino agli Euro 1.

Argomenti:

aria

ARPAE

regione

smog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *