Regionali 2020: ecco come è andato il voto a Cesena

CESENA. Nelle 98 sezioni elettorali del comune di Cesena si è chiusa con quasi 11 punti di vantaggio a favore di Stefano Bonaccini la sfida con la sua principale avversaria, Lucia Borgonzoni, nella corsa alla presidenza della Regione Emilia-Romagna. Per la precisione, il governatore uscente, sostenuto da 6 liste dell’area di centrosinistra, ha conquistato il 51,54% dei voti, contro il 40,77% dell’esponente leghista, appoggiata da altrettante formazioni politiche del fronte di centrodestra. Molto più indietro il candidato del Movimento 5 Stelle, Simone Benini, che si è fermato a quota 5,28%. Gli altri contendenti si sono divisi le briciole: Domenico Battaglia (Movimento 3V-Vaccini vogliamo verità) 1,11%; Laura Bergamini (Partito comunista) 0,59%; Marta Collot (Potere al popolo) 0,50%; Stefano Lugli (L’altra Emilia-Romagna) 0,21%.Tra i partiti il più votato è stato il Pd (37,54%), che si è imposto nettamente sulla Lega (28,31%), distanziata di 4.565 voti. La terza forza è Fratelli d’Italia (8,28%), mentre ai piedi del podio sono rimasti la lista Bonaccini presidente (6,52%) e il Movimento 5 Stelle (5,28%). A seguire, nell’ordine, Coraggiosa (3,57%), Forza Italia (1,96%), +Europa-Psi-Pri (1,87%), Europa Verde (1,67%), Lista Borgonzoni (1,29%), Movimento 3V-Vaccini vogliamo verità (1,11%), Popolo della famiglia (0,71%), Partico comunista (0,59%), Potere al popolo (0,50%),Volt (0,36%), Giovani per l’ambiente (0,22%), L’altra Emilia-Romagna (0,21%).Le schede nulle sono state l’1,5% e le bianche lo 0,4%.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui