Un’altra ravennate al Campiello Giovani

Un'altra ravennate al Campiello Giovani
le finaliste del Campiello Giovani 2016

RAVENNA. C’è anche una romagnola tra i 25 semifinalisti del Campiello Giovani. Si tratta di Arianna Babbi, 22 anni, di Classe (Ravenna). Babbi è stata selezionata da un’apposita giuria per il racconto “Da lontano”. Il suo nome va ad aggiungersi ad altri romagnoli che si sono distinti in passato nel prestigioso concorso. Nel 2018 finì tra i 25 semifinalisti del Campiello Giovani – riservato, lo ricordiamo, agli aspiranti scrittori tra i 15 e i 22 anni – anche “Il pettirosso” della ravennate Isabella Manetti; nel 2012 invece risultò vincitrice la ravennate Martina Evangelisti con l’opera “Forbici”. Il riminese Marco Missiroli con il libro “Senza coda” (Fanucci) vinse nel 2006 il Premio Opera Prima e inaugurò così una brillante carriera; l’emiliana Simona Vinci con il romanzo “La prima verità” (Einaudi) nel 2016 vinse la 54ª edizione del Campiello.
Entra così nel vivo la 25ª edizione del concorso promosso dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto. La giuria di selezione ha dunque selezionato i 25 semifinalisti, scelti tra i circa 250 ragazzi che da tutta la Penisola hanno inviato il loro racconto nel periodo compreso tra ottobre 2019 e gennaio 2020. Complessivamente, i semifinalisti provengono: 2 dalla Campania, 3 dall’Emilia-Romagna, 6 dal Lazio, 2 dalla Lombardia, 1 dalle Marche, 1 dal Piemonte, 1 dalla Sicilia e 9 dal Veneto.
Il Campiello Giovani svolge un’azione di promozione della scrittura e della lettura tra i giovani, offrendo a tanti aspiranti autori una prima importante occasione per mettersi in luce. Rappresenta inoltre, grazie anche alla collaborazione con il mondo della scuola, un laboratorio formativo e culturale che favorisce l’incontro e il confronto tra i giovani accomunati dagli stessi interessi e passioni.
Questa edizione ha preso il via a ottobre 2019 e durante i tre mesi successivi ha visto l’organizzazione di dodici incontri negli istituti scolastici di diverse regioni italiane, ai quali hanno preso parte complessivamente oltre 1.500 ragazzi. Con la selezione dei 25 si è chiusa la prima fase del concorso che vedrà il suo culmine a settembre, quando il vincitore o la vincitrice del Campiello Giovani verranno proclamati e premiati in occasione della cerimonia conclusiva del Premio Campiello.
Le prossime tappe prevedono l’annuncio della cinquina finalista ad aprile al Teatro Nuovo di Verona che, a causa dell’emergenza sanitaria che sta coinvolgendo tutto il nostro Paese, potrebbe subire alcune variazioni. Maggiori dettagli sulle modalità di comunicazione dei cinque finalisti verranno date nelle prossime settimane, in base all’evolversi della situazione generale.
La giuria
I racconti sono stati selezionati da una apposita giuria, la giuria di selezione, composta da 12 giurati: finalisti-vincitori delle passate edizioni del Campiello Giovani, dal vincitore delle Olimpiadi di italiano del 2019, da giornalisti e da editor e lettori di case editrici.
Info: www.premiocampiello.org

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *