Ravenna, Villaggio del Fanciullo: “Guerra in Ucraina, pronti a fare la nostra parte per la solidarietà”

Le tragiche notizie che stanno arrivano in queste ore dall’Ucraina hanno fortemente colpito gli ospiti della Comunità della Fondazione Nuovo Villaggio del Fanciullo di Ravenna, una realtà che ha come sua missione principale quella della accoglienza e della integrazione, come testimonia la sua Comunità per Minori Stranieri non Accompagnati che si prende cura di circa trenta giovani provenienti da tutte le are critiche del mondo.

“Questi ragazzi – si legge in una nota – che giungono da noi per sfuggire spesso da aree colpite da tensioni e conflitti sono la testimonianza di quali effetti produca la guerra e che non possono quindi esistere ragioni o motivazione alcuna che ne giustifichino il ricorso.

Proprio per questo anche il Villaggio del Fanciullo di Ravenna si sente in dovere di esprimere con forza la propria solidarietà con il popolo ucraino per l’ingiustificata aggressione di cui è vittima e desidera offrire la propria collaborazione alle iniziative di solidarietà e di sostegno che si stanno organizzando per portare sollievo alle sofferenze e ai bisogni più urgenti delle genti dell’Ucraina. A tale scopo comunica la propria adesione alle iniziative pubbliche promosse per esprimere la comune volontà di pace e che provvederà a prendere contatto con le diverse Associazioni dei cittadini ucraini residenti nella nostra città per verificare con loro le iniziative concrete da intraprendere o alle quali fornire il proprio contributo”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui