Ravenna, via Bonifica: la giunta approva il progetto di riqualificazione

È stato approvato dalla Giunta il progetto esecutivo riguardante l’intervento di ristrutturazione e riqualificazione di via Bonifica, nel tratto tra Porto Fuori e Lido Adriano. Con questo atto si dà il via all’iter per redigere il bando di gara per l’allargamento da circa 5 metri a 7,50 della sede stradale per un tratto di circa 4 chilometri, con la contestuale realizzazione di un percorso ciclabile su corsia riservata, largo 2 metri e mezzo, e protetto da un cordolo di 50 centimetri. L’impegno economico dell’intervento ammonta complessivamente a 3 milioni e 300mila euro, comprensivo dei costi per i lavori, per gli espropri, per le occupazioni temporanee e per lo spostamento e/o realizzazione di sottoservizi che riguarderanno Telecom, fibra ottica, Hera, Snam, Enel e Consorzio di bonifica.

L’adeguamento funzionale consentirà di rendere la strada, unico collegamento tra i due abitati, più sicura e adeguata al traffico che, in particolare nel periodo estivo, diventa più intenso.

“È un’opera davvero importante – ha affermato il sindaco Michele de Pascale –, sia sotto l’aspetto tecnico perché molto complessa da realizzare, sia per l’impegno economico rilevante. Difficile che una amministrazione comunale finanzi con risorse proprie un’opera stradale di queste dimensioni e dell’importo di oltre 3 milioni di euro. Ma è necessario rendere via Bonifica sicura per i veicoli e per i ciclisti dando una risposta alle esigenze di quella parte di territorio e a servizio dell’ambito turistico. Avevamo preso un impegno nella precedente consigliatura durante la quale è partito tutto il complesso iter progettuale con l’assessore Fagnani e che ora prosegue fino alla concreta riqualificazione con l’assessora Del Conte e tutto il personale del Servizio strade. La complessità ha riguardato anche l’ambito degli espropri e desidero riconoscere ai proprietari l’approccio molto positivo e la grande disponibilità, mostrando consapevolezza della necessità di rendere più sicura questa che è fra le opere stradali più importanti del nostro territorio”.

“Il progetto di ristrutturazione e riqualificazione di via Bonifica – ha specificato l’assessora ai Lavori pubblici Federica Del Conte – giunge al termine di un percorso lungo e impegnativo, ma che ha visto l’importante apporto della comunità locale come i Consigli territoriali e le Pro Loco, ma anche dei residenti che hanno compreso come gli espropri e i disagi che i lavori provocheranno sono propedeutici per avere una strada adeguata all’attuale viabilità che favorisca la mobilità sostenibile, con una migliore e più diffusa illuminazione, con un nuovo servizio autobus”.

L’intervento è complesso perché lungo il percorso ci sono diversi manufatti, ad esempio il ponticello sullo scolo della Gabbia e quello sullo scolo Acque basse, o sottoservizi, come linee elettriche e telefoniche, impianti fognari, rete dell’acquedotto, metanodotti, per i quali saranno necessari rifacimenti, spostamenti o interramenti.

I lavori

I lavori riguarderanno inizialmente la sistemazione della fascia laterale sterrata presente in corrispondenza delle ultime case dell’abitato di Porto Fuori. Dove manca il marciapiede sarà realizzato un percorso protetto attraverso la posa di un cordolo e la ribitumatura della fascia, inserite delle caditoie e messi in quota i pozzetti presenti.

Dalla fine del centro abitato, procedendo verso il mare, comincia l’intervento di allargamento e creazione del percorso ciclabile. Quest’ultimo sarà realizzato in un primo tratto sul lato sud della strada per poi passare dalla parte opposta, in corrispondenza del primo nucleo di case, dove la fascia di terreno di proprietà comunale è più ampia e già tombata. L’attraversamento sarà regolato da un semaforo a chiamata con appositi apparecchi illuminanti a Led. Questo, oltre a consentire ai ciclisti di attraversare nella massima sicurezza, costituisce anche un deterrente al fine di rallentare la velocità dei mezzi che provengono da lunghi rettilinei.

Dopo il gruppo di case che si trovano sull’unica curva della via Bonifica, si prevede di predisporre, da ambo i lati, una piazzola per la fermata degli autobus con pensilina e rastrelliere per le biciclette.

Dopo la curva è presente un rettilineo che interseca il Canale della Gabbia, oggi dismesso, di proprietà comunale, ma in gestione al Consorzio di bonifica e sul quale è presente un dosso piuttosto evidente. La strada in quel punto è molto stretta e ci sono problemi di visibilità. L’intervento prevede la demolizione dell’intero manufatto. La quota stradale sarà abbassata nel punto massimo di circa 90 cm al fine di eliminare in gran parte il dosso. In questo punto la condotta dell’acquedotto e i cavi della Telecom saranno spostati e reinterrati. Ulteriori manufatti (centralina Hera, rete fognaria, metanodotto, ecc) che si incontrano successivamente a lato della strada necessitano di particolari interventi come spostamenti o interramenti.

Più importante sarà il lavoro che interesserà il ponticello sullo scolo Acque basse che dovrà essere totalmente rifatto. Sarà posato uno scatolare prefabbricato in calcestruzzo.

A 650 metri dallo scolo si arriva all’abitato di Lido Adriano. La strada si allarga, pertanto si considera di occupare in parte anche la sede stradale per la pista ciclabile fino a terminare l’intervento prima del distributore. Qui si predisporrà un attraversamento pedonale con sistema illuminante di sicurezza denominato Sicurled, meglio materializzate le aiuole spartitraffico esistenti, rafforzata la segnaletica orizzontale in quanto questo punto di transizione tra extraurbano e urbano può rappresentare un punto di pericolosità. La pista ciclabile proseguirà sul marciapiede esistente che sarà allargato di 1 metro fino all’ingresso del supermercato Lidl su viale Manzoni. Dalla parte opposta, invece, sarà realizzato un tratto di marciapiede che dal distributore arriverà fino alla rotonda e dove sarà posizionata anche una nuova piazzola per la fermata degli autobus.

Per quanto riguarda le opere di illuminazione pubblica si manterrà in esercizio l’impianto esistente nel tratto in curva e nei tratti di accesso ai centri abitati di Porto Fuori e Lido Adriano. Saranno implementati gli impianti esistenti e realizzati nuovi impianti in corrispondenza di tutti i nuclei di case sparse e nelle zone interessate dai nuovi attraversamenti pedonali/ciclabili, con l’adozione di specifici sistemi integrati di illuminazione e segnaletica lampeggiante (sistema tipo SicurLed). Lungo tutta via Bonifica saranno posate due tubazioni per ampliamenti futuri o per la posa di altre infrastrutture.

Nell’ottica di valorizzare il paesaggio circostante, creando anche un percorso piacevole per l’utente, si realizzerà un filtro verde attraverso la piantumazione di macchie di arbusti in tutto il tratto di pista ciclabile lato nord.

Si parte nell’ottobre del 2022

•           Emanazione del solo decreto di esproprio: entro l’anno;

•           Gara d’appalto e affidamento lavori: 6/8 mesi;

•           Esecuzione: 18 mesi

Di conseguenza i lavori inizieranno presumibilmente a termine della prossima stagione balneare al fine di non creare disagi alla circolazione nel tragitto città/mare e quindi verso ottobre 2022.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui