Ravenna, vaccini in farmacia: partenza lenta

Per le vaccinazioni in farmacia sarà una partenza al rallentatore nel territorio comunale. Le prenotazioni in Emilia Romagna sono previste da oggi, ma Ravenna non è ancora pronta. «Non abbiamo ancora tutti gli elementi per fissare le prenotazioni – dice il presidente provinciale dell’Ordine dei farmacisti, Domenico Dal Re -. Da domani (oggi per chi legge ndr) apriremo delle liste per i nostri clienti, ma poi li ricontatteremo quando avremo più certezze. Dobbiamo ancora chiarire alcuni aspetti organizzativi con Ausl Romagna. A oggi non sappiamo quali vaccini avremo a disposizione. Non è un particolare trascurabile visto che esistono confezioni da 1, da 6 e da 10, in base alle quali dovremo redigere i calendari. Altro tema importante riguarda il fatto che, pur non essendo prevista la presenza di un medico in farmacia, occorre predisporre procedure di allerta per il 118. Servirà ancora un po’ di tempo e, comunque, in questi ultimi giorni non vedo una grande corsa al vaccino. Abbiamo clienti che chiedono informazioni, ma non c’è la ressa che abbiamo visto in questi mesi per il servizio, ad esempio, di tamponi».

Nella giornata di oggi non sarà possibile prenotare nemmeno nei presidi sanitari di Ravenna Farmacie. La direttrice dell’azienda, Barbara Pesci, sottolinea che i tempi non sono ancora maturi per l’avvio del servizio: «Ci sono ancora diversi aspetti da chiarire – dice -. Innanzitutto, dobbiamo valutare con attenzione quali siano le strutture rispondenti alle caratteristiche richieste per le vaccinazioni. Ravenna Farmacie adotterà come sempre il principio della prudenza, per garantire la sicurezza massima dei nostri clienti ed anche dei nostri dipendenti ed apriremo le prenotazioni quando saremo pronti in ogni dettaglio. Occorre, inoltre, verificare la disponibilità dei nostri dipendenti: non dimentichiamo infatti che è un servizio che si basa sulla volontarietà degli operatori. È una scelta personale legata alla delicatezza della prestazione».

Sette farmacisti sospesi

Il numero dei farmacisti sospesi dalle attività a contatto con il pubblico sale a sette. Si tratta di persone che per vari motivi non si sono vaccinate: «Da cinque siamo passati a sette farmacisti privi della vaccinazione e quindi impossibilitati a svolgere mansioni a contatto con il pubblico – dice Dal Re -. Spero che il numero non aumenti ulteriormente, ma non posso escluderlo». Anche Ravenna Farmacie ha dovuto misurarsi con dipendenti non vaccinati: «Ci sono alcuni casi di persone che per motivi di salute non hanno potuto vaccinarsi – commenta Barbara Pesci –. In tutti casi sono state immediatamente destinate ad attività non a contatto con il pubblico, come previsto sin da aprile dalla normativa riguardante le professioni sanitarie».

Tre tamponi a settimana

Dal Re denuncia una crescente difficoltà da parte delle farmacie a soddisfare le numerose richieste di tamponi rapidi dei cittadini: «Ci sono persone che vengono in farmacia tre volte alla settimana – dice il presidente dell’Ordine -; di fronte a una simile domanda, i nostri presidi entrano in difficoltà. Il green pass è sempre più richiesto e andando avanti lo sarà ancora di più, per cui dai non vaccinati giunge una domanda crescente. Nelle ultime settimane è aumentata di un buon 50%».

Per il territorio provinciale di Ravenna nella giornata di ieri sono stati registrati 39 nuovi casi che portano il totale dall’inzio dellapandemia a 32.595. Quasi l’8,5 per cento della popolazione ravennate ha contratto il Covid. I positivi registrati ieri sono 15 pazienti di sesso maschile e 24 pazienti di sesso femminile. Di questi, 14 sono asintomatici e 25 sono sintomatici.

Nessuno è grave e ha avuto bisogno di ricovero. La maggior parte dei casi (15) a Faenza. Otto a Ravenna. Nel dettaglio, così sono state trovate le positività: 30 per contact tracing; otto per sintomi; uno per test privati. I tamponi eseguiti sono stati 441. Il tasso di positività è quindi quasi del 10%. La Regione non ha comunicato nessun decesso. Sono state comunicate 49 guarigioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui