Ravenna, un’ora di sciopero al porto per il portuale morto a Salerno

In seguito all’infortunio sul lavoro allo scalo marittimo di Salerno costato la vita nella notte a Matteo Leone, giovane lavoratore portuale rimasto coinvolto nell’incidente di ieri, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti proclamano un’ora di sciopero per la giornata di oggi, dalle 12 alle 13. A mezzogiorno nel porto di Ravenna, suoneranno le sirene delle navi in segno di solidarietà alla famiglia della vittima. “Non si esaurisce la scia di morti sul lavoro – commentano i rappresentanti territoriali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti -. Siamo di fronte a una vera propria emergenza per contrastare la quale chiediamo misure urgenti. Proprio per domani, Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato un presidio in piazza del Popolo a Ravenna per chiedere un nuovo patto per la salute e sicurezza. L’ennesimo infortunio dimostra quanto sia urgente intervenire in difesa di tutte le lavoratrici e i lavoratori”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui