Ravenna, tre offerte sportive dedicate alle donne

E’ nato il progettoViva Olympia! Sport senza barriere per l’inclusione di ogni genere, con l’obiettivo di divulgare e rendere concreti gli obiettivi di Olympia, la Carta Europea dei Diritti delle Donne nello Sport a cui il Comune ha aderito nel luglio scorso.

L’intento di Viva Olympia! è quello di offrire opportunità concrete alle donne di praticare sport conciliando tempo libero e cura della famiglia. Per questo, UISP Ravenna-Lugo ha costruito una proposta dedicata a chi accompagna i più piccoli alle attività sportive, per cogliere l’occasione e trovare tempo per il proprio benessere praticando sport.

I corsi si svolgono in tre luoghi della città:

  • Centro OASI UISP Ravenna

            Venerdì dalle 16.30 alle 17.30 – Tonificazione e mantenimento muscolare

            sabato dalle 11.30 alle 12.30 – Pilates

            Le attività sono riservate alle persone che accompagnano i bambini ai corsi di nuoto

  • Circolo Tennis Darsena Ravenna

Lunedì dalle 17.30 alle 18.30 – Camminata per adulti e attività ludico-motoria per bambini

giovedì dalle 18 alle 19 – Camminata per adulti e improvvisazione teatrale per bambini

Le attività sono aperte a tutti.

  • Piscina Comunale G. Gambi Ravenna

Martedì e giovedì dalle 16.45 alle 17.45 – Yoga

Le attività sono riservate alle persone che accompagnano i bambini ai corsi di nuoto

La partecipazione è gratuita, necessaria la tessera Uisp 2022.

Per informazioni, contattare Uisp Ravenna-Lugo, sede di Ravenna. Tel. 0544.219724.

Mail: ravennalugo@uisp.it

Il progetto Viva Olympia! realizzato grazie al contributo della legge regionale 6/2014 e la compartecipazione del Comune, assessorato alla Cultura e Politiche di genere e assessorato allo Sport, è promosso da Uisp Comitato Territoriale Ravenna-Lugo APS, in collaborazione con la rete delle associazioni Femminile Maschile Plurale APS, Associazione Psicologia Urbana e Creativa, Psichedigitale.

L’adesione alla Carta Europea dei Diritti delle Donne nello Sport è l’esito di un percorso “Pluriverso-sport e fairplay relazionale” avviato negli anni scorsi, che coinvolge associazioni, enti sportivi, scuole e famiglie con l’intento di sensibilizzare su stereotipi e pregiudizi legati al genere.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui