Ravenna, “Transmissions” al via con Cooper, Tarozzi e Dalt

Dopo l’anteprima di ieri sera, comincia oggi il programma ufficiale del festival di musica d’avanguardia Trasmissions, curato dalla produttrice bresciana Marta Salogni, da anni residente a Londra, dove è diventata una delle più importanti al mondo. La quattordicesima edizione della rassegna organizzata da Bronson produzioni si svolge quest’anno al teatro Rasi di Ravenna, per sfruttare l’ottima acustica offerta dai recenti lavori di ristrutturazione, con gli eventi collaterali al museo Mar.
Oggi tutto il programma si svolge in teatro, con inizio alle 20, quando inaugurerà il dj set di Marta Colli. Alle 21 l’evento più particolare del festival, a cura del compositore, produttore e polistrumentista scozzese Erland Cooper, dal titolo Landform. Specializzato in field recording e progetti multimediali, Cooper ha seppellito in Scozia l’unica copia esistente del master tape del suo primo album di musica classica, cancellando tutti i file digitali e lanciando una caccia al tesoro indirizzata a fan ed etichetta discografica. Il nastro è stato trovato a fine settembre 2022 e sarà usato per una performance unica a Ravenna, dove al termine sarà lasciato in pasto al pubblico, che potrà farne ciò che vuole, distruggendolo per trasformarlo in un’opera d’arte contemporanea. Alle 22 il quintetto della violinista, compositrice e cantante bolognese Silvia Tarozzi, che fa parte dell’ensemble francese Dedalus, e ha un duo d’archi con Deborah Walker. Il suo primo album di canzoni Mi specchio e rifletto è stato pubblicato nel 2020 dall’etichetta americana Unseen Worlds, ottenendo ottime recensioni internazionali.
Alle 23 conclude la serata Lucrecia Dalt, musicista colombiana nota e rispettata in tutto il mondo per la sua capacità di unire elettronica, sperimentazione e suoni delle sue origini latinoamericane. Come musicista, artista del suono, interprete e compositrice, Dalt ha attraversato una miriade di portali musicali.
Grazie alla modulazione e ai toni incandescenti della sua voce, le sue composizioni evocano magnetiche atmosfere di un universo in continua espansione. Di base a Berlino, Lucrecia ha pubblicato due album a suo nome: Anticlines (2018) e No era solida (2020), ma ha partecipato a decine di incisioni con altri artisti. Ha annunciato quest’anno di aver scritto la sceneggiatura per il suo primo film The seed che sarà una pellicola di fantascienza con regista Sam Walker. Biglietti a 20,70 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui