Ravenna, Teodora d’estate 2021 è un vero successo

In archivio la prima edizione della manifestazione organizzata dalla Teodora Ravenna Run presso il parco Teodorico lo scorso sabato in collaborazione con la Cooperativa San Vitale che ha ospitato l’evento in qualità di gestore del Parco ravennate. La forza organizzatrice di questo evento ha messo in campo più di una sessantina di volontari, già impiegati al mattino con le iscrizioni dei partecipanti e dislocati successivamente nel pomeriggio lungo i percorsi per mantenere ordine e sicurezza coadiuvati dal Corpo della Polizia Municipale di Ravenna.

Due le iniziative di questa kermesse sportiva, una corsa competitiva dedicata ai giovani sotto i 16 anni nel primo pomeriggio, mentre il culmine della manifestazione dalle ore 18 con la partenza della podistica di 8 km non competitiva “Teodora d’Estate”.

Alle ore 16 i giovani agonisti hanno animato la giornata con la competizione denominata “Promesse di Romagna”. Ai nastri di partenza oltre 70 atleti divisi in quattro categorie, nati dal 2006 al 2015, si sono confrontati sul percorso interno al Parco sulle distanze di 500 metri, 1000 metri e 1500 metri.

Dalle 18 più di 450 podisti hanno partecipato alla “Camminata Non Competitiva” di 8 km e 4 km a marcia libera riservata a tutte le categorie. Partiti in modo frazionato fino alle ore 19 (regole Anti-Covid per evitare assembramenti) dal Parco Teodorico si sono diretti verso Ravenna centro attraversando alcuni dei monumenti Unesco prima di tornare al punto di partenza dov’è continuata la festa del podismo.

La manifestazione sportiva “Teodora d’Estate” è anche l’inizio di una metodologia organizzativa e culturale marchio di fabbrica della società Teodora Ravenna Run nel coniugare il valore turistico e quello ambientale negli eventi sportivi. A dimostrazione di questo il percorso di 8km, prima di tornare al punto di partenza, si è sviluppato attraversando la città e passando vicino a 14 monumenti, simboli e luoghi che hanno reso celebre Ravenna nel mondo. In campo ambientale alla “Teodora d’Estate” è stato conferito il terzo premio al concorso regionale “Primo è l’Ambiente”. La società ravennate ha dimostrato come sia possibile svolgere un grande evento sportivo adottando misure e comportamenti rispettando l’ambiente. Raccolta differenziata, diminuzione di plastica, uso di materiale riciclato, formazione ai volontari e mobilità sostenibile sono alcuni dei principi adottati durante la manifestazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui