Ravenna, è stato il coronavirus ad uccidere Franco Vassura

Era ricoverato da quasi un mese, e da circa una ventina di giorni era stato trasferito nel reparto di terapia intensiva all’ospedale di Ravenna, tra i casi più gravi di pazienti positivi al coronavirus. Stamattina la notizia della morte di Franco Vassura ha fatto il giro dei social. Vassura, 74 anni, era un’istituzione per Ravenna, conosciuto da chiunque in città abbia avuto a che fare anche marginalmente con la musica.

Era suo il negozio di strumenti musicali in via Romea, a Ravenna. Lo gestiva assieme al figlio, Luca. Originario di Sant’Alberto ma residente a Fosso Ghiaia, Franco era conosciuto anche come musicista, fisamonicista e cantante, fra i membri di vecchia data dei Mélardòt. Lo chiamavano “e maester”, il maestro, e prima che la malattia lo costringesse al ricovero, era ancora il filo conduttore fra i componenti della band fondata nel 1966. Musicisti, gestori di club e rassegna musicali, si sono stretti nel lutto della famiglia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui