Il delicato intervento di recupero di una capra ha reso necessario nella mattinata di ieri la chiusura della statale 16 in entrambi i sensi di marcia per circa mezzora.

Protagonista della vicenda un esemplare di capra che da circa 8 mesi era stato avvistato in zona da diversi automobilisti. Una situazione che rischiava di essere pericolosa considerato il traffico. Così ieri – grazie ai vigili del fuoco e al decisivo intervento della veterinaria Chiara Cotignoli dell’Animal Rescue team di Russi – l’animale è stato portato in salvo. Ma non è stato facile. La veterinaria e i suoi collaboratori hanno dovuto utilizzare un narcotico sparato con una cerbottana da una distanza di circa 8 metri. A quel punto, una volta sedata, la capra è tata portata via e messa in sicurezza in un habitat più consono. Sembra che non avesse una placchetta distintiva e ancora non si sa da dove venisse.

La statale 16 chiusa in entrambi i sensi di marcia per catturare una capra che gironzola nella zona da un paio di anni e che si era avvicinata alla strada rischiando di saltare contro le auto. Intervento durato in complesso un paio di ore, mentre in mezzoretta un veterinario della clinica veterinaria di russi con la cerbottana l’ha addormentata e catturata.

Argomenti:

Adriatica

capra

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *