Ravenna, squilibrato al canile con il coltello

A quanto pare voleva essere arrestato a tutti i costi e dopo aver dato segni di squilibrio nel piazzale della caserma dei carabinieri in mattinata, urlando appunto di voler essere arrestato, nel pomeriggio si è recato al canile comunale dove ha cercato di scavalcare la recinzione con un coltello in mano, con il quale ha anche minacciato un addetto del canile.
Protagonista dei due turbolenti episodi un 47enne di Ravenna che per tutta la giornata di ieri ha manifestato evidenti problemi di natura psichica creando allarmismo soprattutto al canile dove si è recato nel pomeriggio.

Erano erano circa le 17, quando ha cercato urlando di scavalcare la recinzione della struttura con un coltello in mano. Il personale della struttura ha subito allertato le forze dell’ordine e sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ravenna, che hanno immediatamente immobilizzato l’uomo, aiutati anche dal personale delle volanti della polizia. Pare che nel suo delirio l’uomo abbia anche detto di voler adottare un cane, poi in qualche modo è riuscito ad entrare nella struttura e avrebbe minacciato un volontario in servizio ieri pomeriggio. I soccorsi sono stati allertati subito e l’uomo è stato fermato e arrestato.
Una volta bloccato il 47enne ha continuato a gridare frasi sconnesse anche contro i militari, è stato quindi caricato a bordo di una gazzella dei carabinieri e portato al comando dell’Arma per gli accertamenti del caso.
L’uomo, che soffre di un forte disagio, è seguito anche dai servizi sociali ed è noto alle forze dell’ordine.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui