Ravenna sotto choc per il pizzaiolo di via D’Azeglio

Lo schianto è stato violentissimo. Il cofano dell’Alfa Romeo 166 si è disintegrato, le lamiere si sono accartocciate e la situazione per il 51enne Vincenzo Battafarano è parsa subito disperata, tanto che la corsa dell’ambulanza verso l’ospedale non è servita e i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

La dinamica dell’incidente

Teatro dell’incidente, avvenuto nella notte tra domenica e ieri non lontano dallo stabilimento dell’Italfrutta di Camerlona, è stato ancora una volta la Reale. Erano circa le due di notte, il pizzaiolo originario di Nocara (piccolo comune nella provincia di Cosenza, nel calabrese) stava viaggiando a bordo della sua auto da Ravenna in direzione Ferrara. Nello stesso momento un camionista 54enne, dalle prime informazioni raccolte dalle forze dell’ordine presenti sul posto, sembrerebbe che stesse facendo manovra, dopo aver ingranato la retromarcia, con lo scopo di entrare in una strada secondaria dove si trova l’azienda nella quale avrebbe poi dovuto scaricare la merce che stava trasportando.

Lo scontro

Lo schianto tra l’auto condotta da Battafarano e il camion è avvenuto poco dopo le due di notte. Il 51enne che da anni risiedeva a Mezzano non è riuscito ad evitare l’impatto con il rimorchio del mezzo pesante.

Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e sul luogo dell’incidente si sono precipitati prima i Vigili del fuoco, poi il personale dell’Anas, di Arpae – dato che l’impatto era avvenuto all’altezza del serbatoio del camion, che per questo aveva iniziato a perdere molto gasolio – e dei carabinieri del nucleo operativo radiomobile, intervenuti per tutti i rilievi del caso, tesi a ricostruire con esattezza le dinamiche di quanto accaduto.

Il 118 è giunto invece con un’ambulanza e l’auto con il medico a bordo.

Il luogo dell’incidente è rimasto chiuso al traffico dall’intersezione con via Canalino fino a Camerlona fino alle 6 circa di ieri mattina, così da consentire le operazioni delle forze dell’ordine e la pulizia della strada. Solo poche ore prima, in via Marconi a Faenza, si era verificato un altro incidente mortale, nel quale aveva perso la vita un pedone di 69 anni, travolto da un’auto.

La vittima

La vittima, il 51enne Vincenzo Battafarano, viveva a Ravenna da tempo. Si era trasferito dalla sua regione, la Calabria, ormai da diversi anni. Insieme ad alcuni parenti aveva aperto l’attività “Pizza Export D’Azeglio”, una pizzeria che lavora con consegne a domicilio in via Massimo D’Azeglio. Lì dentro lui era il pizzaiolo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui