Ravenna, sopralluogo nel cantiere del nuovo palazzo dello sport VIDEO

Questa mattina il sindaco De Pascale ha effettuato un sopralluogo nel cantiere dei lavori per il nuovo palazzo delle arti e dello sport di Ravenna, che nascerà di fronte al Pala De Andrè. Presenti anche i tecnici e gli assessori Costantini e Del Conte. Un cantiere con un vissuto piuttosto travagliato che ora sembra avere preso la giusta direzione. Nei mesi scorsi le interdittive antimafia che avevano interessato alcune società vincitrici dell’appalto avevano rallentato i lavori.

L’appalto è strutturato in tre parti, una prestazione obbligatoria che comprende l’edificio principale e due prestazioni opzionali che comprendono l’area esterna e gli allestimenti, per un investimento complessivo intorno ai 20 milioni.

La consegna definitiva dei lavori per l’edificio principale (prestazioni obbligatorie) è avvenuta il 18 maggio 2021 e la fine di questa parte dei lavori è prevista entro quest’anno.

Le altre parti in cui è strutturato l’appalto saranno consegnate e realizzate contemporaneamente alle fasi finali di costruzione dell’edificio principale e saranno terminate nei mesi successivi.

Ad oggi sono state realizzate tutte le opere di fondazione e sono quasi completate le parti portanti che reggeranno il primo livello delle tribune. Sono stati montati i prefabbricati che costituiscono le due palestre di allenamento capaci di ospitare ciascuna un campo da basket regolamentare per un’altezza di 9 metri netti interni. L’altezza del palazzetto sarà invece di 24,60 metri.

I lavori eseguiti

Le quantità delle principali lavorazioni eseguite ad oggi sono:

1) Pali infissi n. 822;

2) Fondazione platea di 11.742 metri quadri con un volume di calcestruzzo gettato pari a 5.162 metri cubi e 606 tonnellate di acciaio;

3) Elevazione eseguita per un volume di 976 metri cubi di calcestruzzo e 266 tonnellate di acciaio;

4) Altezza delle palestre di allenamento (già realizzate) 11,50 metri;

Alcuni dati per le prossime lavorazioni più importanti per il completamento dell’opera:

5) Copertura in acciaio composta da n. 8 travi tralicciate con una luce di 79 metri e peso di 104 tonnellate l’una;

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui