Ravenna, solo il 23% degli utenti promuove il trasporto pubblico

RAVENNA Ci sarà da fare una seria riflessione sul trasporto pubblico locale: meno di un quarto delle persone che lo utilizzano abitualmente si dichiara pienamente soddisfatto. Una percentuale da tenere in considerazione durante la redazione del nuovo piano della mobilità, soprattutto per chi abita nel forese che ritiene il trasporto pubblico locale come la priorità assoluta da tenere in considerazione negli strumenti di pianificazione. Ma il tema è tra i più importanti anche per chi abita sul litorale e in centro storico.

In un questionario a cui hanno risposto in 426, realizzato proprio in vista della pianificazione comunale, solo il 23,6% ritiene adeguato il collegamento tra la stazione – snodo dal quale passano tutti i bus – e la propria zona di residenza. Il 29,3% risponde seccamente “no”, altri utenti bocciano o la frequenza delle corse o le aree coperte dai collegamenti.
Il questionario ha focalizzato il suo interesse geografico proprio sulla stazione ferroviaria, vero punto intermodale della città. Qui confluiscono tutti i tipi di utenza e da qui vuole partire la nuova pianificazione della mobilità cittadina. La maggior parte dell’utenza è costituito da lavoratori (20,6%) e studenti (20,3%) nel periodo ottobre novembre. In estate invece prevalgono i turisti (45,3%, dato di luglio) che si riducono al 10% nei mesi autunnali.

A partire dai risultati del questionario online, e dai risultati dell’indagine sul campo emerge «come le prime tematiche più rilevanti che possono essere trattate all’interno del processo di partecipazione del Pums –scrive l’amministrazione– rispetto ai macro obiettivi definiti nelle linee guida ministeriali riguardano la copertura del territorio (forese e litorale in particolare); frequenza delle corse e orari di inizio/fine servizio; adeguatezza degli impianti di fermata». Tre temi che saranno quindi affrontati nelle prossime settimane. Il Comune ha in calendario altri incontri con diversi portatori di interesse (associazioni, negozianti, utenti) anche per gli altri temi che compongono la panoramica della mobilità cittadina. Alla fine del percorso partecipato gli elementi raccolti andranno a finire nel Pums che disegnerà il futuro della mobilità ravennate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui