RAVENNA. La conferma dovrebbe giungere nelle prossime ore, ma l’idea che è trapelata dagli ambienti vicini al movimento delle Sardine ha già acceso l’immaginario di commentatori della stampa nazionale. Difficile pertanto che la suggestione non venga confermata: l’ultimo evento del movimento nato a Bologna due mesi fa prima delle elezioni regionali dell’Emilia Romagna potrebbe tenersi venerdì nel Ravennate. E precisamente, al Papeete di Milano Marittima.

Sarebbe proprio lo stabilimento balneare in cui Matteo Salvini (all’epoca era il ministro degli Interni) annunciò la sfiducia al Governo Conte I e dove pochi giorni prima aveva lanciato un discusso Inno di Mameli dalla consolle da dj contornato da cubiste, il luogo del prossimo flashmob delle Sardine. La possibilità viene rafforzata dalla decisione (confermata ieri nel comizio che il leader della Lega ha tenuto a San Pietro in Vincoli) da parte del Carroccio di chiudere la campagna elettorale a sostegno di Lucia Borgonzoni proprio nella provincia ravennate, una delle roccaforti del Centrosinistra, rimasta “rossa” anche alle Europee che segnarono la massima avanzata leghista. Ancora però i dettagli non sarebbero ufficiali, in particolare la data sarebbe da decidere in maniera definitiva. Pochi ormai però i dubbi. Del resto era presumibile che un movimento che ha portato la forma del pesce “popolare” per antonomasia in tutte le piazze d’Italia dovesse prima o poi – dopo essersi avvicinato all’acqua durante la manifestazione in Darsena – decidere di fare un tuffo in mare.

Argomenti:

salvini

sardine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *