Ravenna, salva la prima elementare di Madonna dell’Albero

RAVENNA – Madonna dell’Albero ha vinto la sua battaglia, la prima elementare è salva. La conferma è giunta in questi giorni nella posta elettronica dei genitori che avevano fatto richiesta per i figli alla Grande Albero. Gli sforzi per agevolare l’iscrizione all’istituto della località sembrano pertanto avere pagato, dopo che l’anno scorso era successo, in maniera abbastanza inaspettata, che fossero mancati i numeri per istituire una sezione di prima. Le attese erano, per l’anno scolastico 2021/22, assolutamente rosee e corroborate da una curva demografica che, per la frazione oltre i Fiumi Uniti, non aveva mai fatto impensierire sulla possibile perdita dei presupposti per mantenere il presidio scolastico. Tanto che, negli anni scorsi, si era deciso di investire sull’istituto con interventi di adeguamento per 99.900 euro: era il 2018.

Però poi, benché i bambini “da stradario” non mancassero, le defezioni al momento di prenotare le iscrizioni per lo scorso anno erano state molteplici. Alcuni genitori avevano chiesto l’avvicinamento ai nonni, altri l’iscrizione allo stesso plesso di un fratellino già frequentante, altri ancora avevano espresso l’esigenza del tempo pieno. Questi i motivi che avevano indotto il Comitato cittadino di Ponte Nuovo e Madonna, oltre al Consiglio Territoriale Ravenna Sud, ad attivarsi. E il Comune aveva risposto, già mesi addietro, attivando trasporto pubblico e pre-post scuola. Poi più recentemente, in risposta ad una interrogazione della consigliera Pd Stefania Beccari, l’assessore Fabio Sbaraglia aveva confermato anche l’istituzione del dopo-scuola per coprire i pomeriggi “scoperti” dal modulo.

Agli open day però, benché a livello demografico il potenziale risultasse persino più nutrito dell’anno precedente, i numeri erano stati ben lontani dal tutto esaurito: «Dopo la scottatura dell’anno prima però, ci eravamo molto prodigati nell’informazione e nella sensibilizzazione, anche attraverso assemblee con l’assessore – spiega la presidente del Comitato cittadino, Paola Vannelli –. Alla fine, la notizia che è giunta da parte dei genitori che attendevano la conferma dell’iscrizione dei loro bimbi ci rende davvero soddisfatti. Ora sarà importante, negli anni a venire, tenere questo livello di attenzione. La doccia fredda dell’anno scorso deve farci ricordare che in ogni località la scuola va tutelata, perché è il cuore pulsante della comunità».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui