Ravenna, sale sul bus ma non si fida dell’autista donna: le sottrae il volante mentre sta guidando

La situazione a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale si è fatta ormai «intollerabile» ma ancora non si intravede all’orizzonte la volontà di risolverla: a denunciarlo sono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferro, che per oggi hanno proclamato uno sciopero nazionale di 8 ore. Il motivo è lo stesso che aveva portato a scioperare, una settimana fa, i lavoratori delle ferrovie e va rintracciato nelle «violente e reiterate aggressioni a conducenti, controllori, capi stazione, addetti a traghetti e vaporetti, registrate su tutto il territorio nazionale negli ultimi mesi. Simili episodi – rimarcano i sindacati – sono avvenuti anche in territorio romagnolo nei bacini di Start Romagna».

Prende il volante all’autista donna

Tra gli episodi più eclatanti, ne emerge uno che ha avuto luogo questa estate su un mezzo che stava viaggiando a Ravenna su via Missiroli, nei pressi dell’ospedale, coinvolgendo una autista. «Un utente – riporta – ha cercato di prendere il controllo del volante mentre la conducente guardava a sinistra all’altezza di un incrocio. Una azione sconsiderata che ha messo a rischio anche gli altri passeggeri. Quando gli sono state chieste spiegazioni, l’uomo ha risposto che voleva testare il volante per capire se una donna fosse in grado di manovrarlo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui