Ravenna: rotonda all’incrocio per la sicurezza di viale Berlinguer

Una nuova rotonda in via Berlinguer per migliorare la sicurezza di pedoni e ciclisti e rendere più fluido il traffico che si crea nella zona soprattutto nei giorni di mercato.

Il progetto

Il Comune ha approvato il primo studio di fattibilità nei giorni scorsi. Un intervento che riguarda una zona molto frequentata dai ravennati: oltre alle tradizionali bancarelle in via Sighinolfi (il mercoledì e il sabato), lungo via Berlinguer si trovano la Questura, l’Engim, la frequentata parrocchia di San Paolo, l’ufficio Anagrafe e – in futuro – anche degli altri edifici comunali, non appena il palazzo in costruzione da anni sarà pronto. Va ricordato che nell’area c’è poi il principale polo scolastico della città (tra l’Itis, Geometri, l’istituto Randi e la scuola dell’infanzia Gaudenzi) oltre allo stadio. Tutti enormi generatori di traffico.

Gli obiettivi

Il progetto «ha l’obiettivo di facilitare e velocizzare le immissioni veicolari in corrispondenza dell’intersezione garantendo comunque la massima sicurezza stradale anche nei giorni di maggiori flussi di traffico». L’intervento riguarda l’inserimento di una rotatoria a quattro rami. Tre le strade coinvolte: viale Berlinguer, via Fontana e via Sighinolfi. L’opera rientra nell’ambito degli interventi infrastrutturali che hanno l’obiettivo di aumentare il livello di sicurezza attraverso l’eliminazione degli incroci e nello stesso tempo consentire la riduzione dei tempi di percorrenza e la formazione di code. In quella zona infatti si formano spesso lunghe file e si spera che il traffico scorra in maniera migliore con l’innesto di un grande classico del sistema urbano ravennate: la rotonda.

L’opera

Quattro i vantaggi previsti dai progettisti: la diminuzione delle emissioni inquinati e la riduzione dell’inquinamento acustico, grazie alla maggiore fluidità di percorrenza e la riduzione della velocità media, oltre a una maggior tutela verso pedoni e ciclisti, vista la velocità ridotta e la possibilità di usufruire di isole divisionali come riparo durante l’attraversamento. Ci sarà poi una semplificazione della segnaletica e la possibilità di inversione di marcia senza compiere manovre pericolose. I tempi di realizzazione sono stimati in 15 mesi, progettazione compresa, per un costo di 750mila euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui