Ravenna, Rotary Club e Accademia di Belle Arti premiano il mosaico migliore

Giunge al 10° anno la collaborazione fra il Rotary Club Ravenna e l’Accademia delle Belle Arti della città. Il Rotary Club Ravenna promuove le borse di studio per la realizzazione di mosaici su temi di volta in volta indicati, finanziandone la realizzazione e premiando i migliori, anche come occasione per misurare gli artisti con le committenze. Dopo l’epopea degli arcani maggiori dei tarocchi ambientati a Ravenna, e che furono anche esposti alla vetrina della cassa nel 2018, negli ultimi 3 anni il tema è stato Dante.

Quest’anno è risultato vincitore il macedone Aleksandar Velichkovski con l’opera dal titolo “in the between”. Gli altri studenti finalisti e vincitori: Anica Kitanoska, Francesca Fantoni, Mila Dobrevska, Aziz Sydygaliev, Kristina Grudneva, Enrico Giardini, Rita Amadori, Sofia Liapis, Mirko Giannini e il vincitore Aleksandar Velichovski; i vincitori del secondo e del terzo premio, Virginia Casadio e Misho Stojanovsk.

La qualità dei lavori è stata veramente di altissimo livello e il tema dantesco centrato in pieno. In particolare il primo premio è stato dato ad un lavoro che sembra quasi un’icona, con visi circondati da un globo d’oro. In tale lavoro si coglie l’origine macedone dell’autore e la tradizione iconografica della cultura artistica della Macedonia.

Alcune opere sono ora esposte nell’ingresso della prefettura in Piazza del Popolo e, in generale, queste collezioni arricchiranno a breve uno spazio pubblico della città.

Il Rotary Club Ravenna ha, infatti, una lunga storia con il mosaico contemporaneo, storia che cominciò nel 1951 per culminare nel 1959  con la grande mostra dei venti cartoni proposti da artisti contemporanei e realizzati dalla Scuola del Mosaico, opere straordinarie da Chagal a Guttuso, ora in attesa di nuova adeguata collocazione negli spazi del MAR.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui