Ravenna, raid notturno al bar della Rocca Brancaleone

Raid notturno al bar della Rocca Brancaleone. Ma i titolari, pur amareggiati per l’accaduto, non si danno per vinti e aprono lo stesso. Sono loro a scriverlo su facebook spiegando le ragioni: “Apriamo ugualmente perché è importante mantenere la rocca pulsante, perdonateci se qualcosa non sarà come al solito”. La rabbia per quanto accaduto nelle prime ore di oggi (quando i malviventi hanno sfondato la porta d’ingresso arraffando il fondo cassa prima dell’intervento di carabinieri e vigilanza privata) però resta. “Svegliarsi di notte con la porta sfondata e la cassa svuotata è faticoso. È faticoso sfogliare le riprese delle telecamere e vedere la persona che sfonda quella porta e viola quel parco, incurante della fatica che è costato prendersi cura della rocca Brancaleone negli ultimi 20 mesi. Non c’è pensiero di vendetta verso una persona che non conosciamo e di cui non conosciamo la superficialità o la disperazione ma la rabbia abbonda. Grazie ai carabinieri e alla Colas vigilanza che in un momento in cui poteva prevalere la paura sono stati di grande sostegno”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui