Ravenna, raddoppia il prezzo della sosta sui lidi

RAVENNA – Chi andrà al mare in auto nel weekend pagherà il doppio rispetto allo scorso anno per la sosta a Marina di Ravenna, Lido di Dante e Punta Marina Terme. Il costo del parcheggio passerà da 50 centesimi ad 1 euro all’ora, un aumento che il Comune giustifica ricordando che da dieci anni non subisce ritocchi. Di certo, però, il raddoppio dei costi – per chi ama le percentuali è un aumento del 100% – appesantisce il portafoglio di chi sceglie di passare il weekend al mare. L’alternativa gratuita però esiste: è il parcheggio scambiatore di via Trieste, che quest’anno viene allargato, o la nuova area sosta a Punta Marina Terme, nella zona del campo sportivo. D’altra parte la decisione di aumentare il costo dei parcheggi arriva proprio nel momento in cui diminuisce – per via dei lavori legati al progetto Parco Marittimo – l’offerta di posti auto negli stradelli.

La sosta a pagamento parte il prossimo 14 maggio. Fino a giugno si pagherà il parcheggio soltanto il sabato (dalle 9 alle 2) e la domenica (dalle 9 alle 22). Da giugno, e fino al 28 agosto, si pagherà anche il venerdì sera (dalle 18 alle 2). Tutte le tipologie di tariffe aumentano: dalle 9 alle 18 passano da 50 centesimi a 1 euro l’ora, con la tariffa giornaliera che passa da 3 a 6 euro. In serata l’aumento sarà percentualmente minore: si passa da 1 euro a 1,5 euro l’ora, con il forfettario serale-notturno che sale a 6 euro, due in più di prima. Anche il biglietto che permette di lasciare la macchina nel parcheggio tutto il giorno cresce e passa da 7 a 10 euro.

Nella sua nota, l’Amministrazione spiega così gli aumenti: «Le nuove tariffe, in aumento dopo oltre un decennio, mantenendo un’impostazione articolata già ampiamente sperimentata, sono funzionali a una migliore fruizione degli spazi pubblici» e a sostenere «una logica di sempre maggiore valorizzazione dei lungomari e dei servizi connessi alla mobilità messi a disposizione della comunità e dei turisti». Tradotto: pesa nella scelta anche l’aumento del metano, che alimenta il navetto mare gratuito. Il bus è finanziato proprio dalla sosta e comincerà a circolare nei weekend a Marina e Punta già da domani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui