Ravenna, Pro loco e comitati chiedono di riaprire dighe e moli

Riaprire il prima possibile le due dighe foranee e i moli di Marina di Ravenna e Porto Corsini. La richiesta, recapitata ad Autorità portuale, non è firmata soltanto dai cittadini delle due localitàma anche di altri lidi ravennati, interessati alla riapertura che permetterebbe di tornare a percorrere, in sicurezza vista anche la zona arancione che permetterebbe ai soli ravennati di farlo, alcuni dei posti più caratteristici delle nostre coste. A richiederlo sono due comitati cittadini (quello dei Lidi Nord e di Marina di Ravenna) e quattro pro loco (oltre a Marina e Porto Corsini anche Marina Romea e Casal Borsetti). «Facendo seguito alle nuove disposizioni sanitarie – scrivono le sei associazioni – richiediamo la riapertura delle dighe foranee Zaccagnini di Marina di Ravenna e Cavalcoli di Porto Corsini e dei relativi moli guardiani, con possibilità di accesso alle stesse negli orari e nelle giornate previste dai decreti vigenti in materia di contenimento della diffusione del virus covid19».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui