Ravenna, “in autobus nessuno ha la mascherina”. Il caso arriva in municipio

Nonostante un quadro in miglioramento, i contagi restano ancora piuttosto elevati. Il Covid circola in provincia e dalla commissione consiliare di ieri è arrivato un nuovo allarme. A lanciarlo è stato il consigliere comunale Daniele Perini, esponente della maggioranza del gruppo “De Pascale sindaco”. Durante il consiglio comunale in cui si parlava delle manutenzioni del traghetto, approfittando della presenza dei vertici Start, l’esponente politico ne ha approfittato per spiegare che “in autobus nessuno tiene più la mascherina, nemmeno gli autisti. Me lo hanno segnalato in tanti, ho anche depositato un’interrogazione sul tema”. Va ricordato che i bus sono uno dei pochi ambiti in cui la mascherina è ancora obbligatoria. Ciò che dice Perini, almeno per quanto riguarda l’utenza, ha riscontro: basta salire su un mezzo pubblico per rendersene conto. Rarissimi i casi in cui gli autisti chiedono a chi sale di indossare il dispositivo di protezione. Il tutto è demandato ai cartelli di avviso che prescrivono l’obbligo di mascherina FFP2. Già, perché per i bus non basta la mascherina chirurgica anche se circa la metà dei pochi utenti che assolve l’obbligo di indossare una protezione utilizza proprio quella. L’utenza sa che la mascherina sarebbe necessaria per prendere i mezzi pubblici: molti la tengono al braccio, altri alla richiesta di indossarla la tirano fuori dalla borsa o dalle tasche. Sulle linee verso il litorale, le più frequentate, sono davvero pochissimi gli utenti che assolvono l’obbligo. Non solo giovani: anche numerosi anziani, che pure sono soggetti a rischio, ignorano il divieto. Anche nelle linee urbane – forse a causa di un percorso che spesso dura pochi minuti – quasi tutti gli utenti salgono senza mascherina. A Bologna il mese scorso era stato fatto presente il problema e l’assessore aveva risposto con la promessa di maggiori controlli delle forze dell’ordine a bordo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui