Ravenna, per gelosia spara un colpo di fucile alla moglie

«Vuoi la verità? Sono spaventata da te e questo signore mi sta aiutando con la polizia». Sono queste parole ad aver innescato l’ira del marito, che a quel punto ha prima scaraventato una sedia contro la moglie, che è riuscita a schivarla per pura fortuna, per poi imbracciare il fucile e puntarlo contro il suo viso, pronto a fare fuoco. L’intervento della sorella della donna ha permesso che non si verificasse la tragedia. La donna si è infatti buttata sull’arma e il colpo è finito fortunatamente sul pavimento, frantumando una piastrella. L’uomo, un 37enne di origine albanese difeso dall’avvocato Francesco Furnari, è stato arrestato con le accuse di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia, detenzione abusiva di armi, munizioni e possesso di armi con matricola abrasa, possesso di sostanze stupefacenti e materiale per il confezionamento ai fini di spaccio. Così come raccontato dalla moglie dell’uomo e dalla sorella, i fatti si sarebbero verificati nella serata tra mercoledì e giovedì scorso nella zona di San Michele, dove abita la famiglia. L’uomo è stato arrestato. Ieri pomeriggio si è tenuta la convalida davanti al gip Andrea Galanti, che si è riservato sulla decisione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui