Ravenna, parte la rassegna Corti da sogni

RAVENNA. Le proiezioni del festival Corti da Sogni partiranno oggi, venerdì 17 maggio, al teatro Rasi dalle 18.30  e proseguiranno fino a tarda serata.
Il pomeriggio partirà con la proiezione del cortometraggio selezionato da Cinemaincentro e Fice: Prenditi cura di me di Mario Vitale in cui la protagonista è una ragazza di nome Alice. Chiusa in sè stessa, ha smesso di parlare e comunica con il mondo con serafiche frasi scritte su post-it colorati. Un giorno, in una piccola e fatiscente videoteca, incontra Marco, con cui condivide l’amore per il cinema degli anni ’80.

Altro corto italiano da non perdere è La notte di Cesare di Sergio Scavio, in cui si racconta la storia di Cesare, un uomo anziano e solitario. Una sera la sua vicina di casa gli chiede di badare a suo figlio Kadim per la notte. Nascerà una splendida amicizia in una commedia che ricorda il grande cinema italiano degli anni Sessanta.

Alle 20 è in programma il corto croato Cherries di Dubravka Turic che è stato selezionato in concorso al festival di Cannes e affronta con mirabile efficacia il tema dell’omofobia di cui sono vittime due giovani in un piccolo paese della Croazia.

A seguire una commedia irresistibile ambientata in Sicilia, dove una famiglia cerca di salvare un rapporto d’amore tra due giovani, attraverso un antico rito che passa attraverso una tazzina di caffè davvero particolare. Il titolo è Parru Pi Tia, del regista Giuseppe Carleo che si diverte a giocare con antiche credenze popolari e modernità.

Protagonista della serata sarà anche il regista di A snake marked Juan Riedinger, giunto a Ravenna dal Canada. Riedinger presenterà il suo lavoro e incontrerà il pubblico in sala. Il corto racconta di un condannato che riceve una visita a sorpresa che lo costringe ad affrontare il suo passato, confondendo le linee della sua realtà attuale. Prima di passare dietro la telecamera, Riedinger ha collezionato una brillante carriera di attore che lo ha portato a interpretare uno dei personaggi della fortunata serie Narcos prodotta da Netflix.

A chiudere la serata sarà un bellissimo cortometraggio di fantascienza: Orage par ciel clair del regista Yohan Faure. Dieci anni dopo la scoperta di un sistema planetario remoto in grado di sostenere le prime fasi di una civiltà, il genere umano attende, in diretta televisiva, i risultati di un referendum globale per rispondere alla domanda: “dovremmo incontrare questa civiltà?” Gli esiti del referendum sono al quanto incerti. Il corto riprende in maniera splendida la tradizione del genere della fantascienza associato alla denuncia sociale che tanto ha dato al cinema negli anni Settanta e Ottanta.

Il festival è organizzato dal circolo del cinema Sogni, in collaborazione con il Comune di Ravenna – assessorato alla cultura, e dalla Uicc con il patrocinio e il contributo del ministero per i Beni e le attività culturali e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Ingresso a 5 euro che comprende tutte le cinque giornate di proiezione. Per informazioni: www.cinesogni.it info@cinesogni.it +39 3338481010. Facebook: Circolo Sogni

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui