Ravenna, operaio folgorato mentre lavora al radar dell’aeroporto

RAVENNA. È rimasto folgorato mentre faceva un intervento di manutenzione all’impianto elettrico, rimanendo ustionato. È accaduto ieri mattina a un elettricista al lavoro nel radar di via Dismano, situato a poca distanza dall’aeroporto La Spreta. Si tratta di uno dei primi infortuni di una certa portata, avvenuto giusto all’indomani della ripresa delle principali attività lavorative consentite dalla “fase 2” dell’emergenza sanitaria.

L’infortunio
L’incidente si è verificato ieri nella tarda mattinata, tra le 11 e le 12, all’interno della stazione radar di proprietà dell’Ente nazionale dell’aviazione civile, quella visibile nel terreno situato tra l’Adriatica e via Dismano, alle spalle dell’aeroporto. A lavorare all’impianto era un operaio di 55 anni, dipendente per una ditta romana incaricata di eseguire manutenzioni programmate su incarico dell’Enav. L’elettricista stava effettuando un intervento all’impianto elettrico quando è rimasto folgorato.

I soccorsi
La scarica elettrica che lo ha colpito non è stata per fortuna letale. Le ustioni riportate, tuttavia, sono state tali da rendere necessario l’intervento dell’elicottero del 118, che ha caricato l’operaio per portarlo con un codice di massima gravità all’ospedale “Bufalini” di Cesena.
Assieme al personale medico, sul posto sono arrivati anche i carabinieri e la Medicina del lavoro, che ora avrà il compito di ricostruire esattamente la dinamica dei fatti. La richiesta di aiuto è stata diramata anche ai vigili del fuoco, per i quali non è tuttavia stato necessario un particolare intervento per mettere in sicurezza l’impianto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui