Ravenna, oggi l’inaugurazione del deposito Gnl

È tutto pronto per l’inaugurazione del Deposito costiero di Gnl, in programma oggi pomeriggio in via Baiona nei pressi di Porto Corsini, alla presenza del presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e del sindaco di Ravenna, Michele De Pascale. Si tratta di un impianto che renderà sostenibile il trasporto pesante e marittimo, per un progetto da 100 milioni di euro sostenuto dalla Depositi Italiani Gnl, società creata per l’investimento e detenuta al 30% da Edison, al 19% da Scale Gas e al 51% dal gruppo Pir (famiglia Ottolenghi). Il deposito avrà una capacità di movimentazione annua di oltre un milione di metri cubi di gas, una capacità di stoccaggio di 20.000 metri cubi.

A settembre sono partite le operazioni di riempimento dei serbatoi con lo scarico di gas naturale liquefatto trasportato dalla nave metaniera Ravenna Knutsen prelevato presso l’impianto Enagás di Barcellona, in Spagna. Quando l’imbarcazione è giunta all’attracco lungo la banchina antistante l’impianto, ha dato di fatto il via alle prime attività e al periodo di test del deposito, funzionale alla sua messa in esercizio. La nave, una delle prime metaniere al mondo di piccola taglia con una capacità di 30.000 mc e un’elevata flessibilità operativa, è l’elemento cardine della prima catena logistica integrata di small scale Lng (impianti di gas naturale liquefatto su piccola scala) in Italia che si sta realizzando per favorire la decarbonizzazione dei trasporti marittimi e pesanti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui