Ravenna: nuova casa della salute, Ancisi bacchetta il Comune

La scelta di realizzare la nuva Casa della Salute in via Antica Milizia porta Lista per Ravenna a porre alcuni interrogativi sul tema. La struttura «si farà esattamente sul lato sud della via Antica Milizia, nel quartiere dei Poggi, quasi di fronte alla Chiesa dei Santi Simone e Giuda. Il terreno vergine necessario, pari a 35 mila metri quadrati, perviene gratuitamente al Comune come parziale “compenso” per la nuova lottizzazione in atto – su una superficie complessiva di 212 mila di cui 61.000 edificabili – tra questa strada, via don Carlo Sala, lo scolo Lama e via Stradone». Prima conseguenza sarà «la collocazione in tale struttura dei servizi alla persona gestiti dal Comune nei centri di via Aquileia (Area Darsena) e di Lido Adriano e Marina di Ravenna (Area del Mare), con particolare riferimento ai servizi di sportello sociale e di accesso agli interventi socio-assistenziali e di sostegno alle persone fragili». C’è la corsa contro il tempo: il Comune deve mettere a disposizione l’area entro febbraio ma, scrive il capogruppo della lista civica Alvaro Ancisi, « ventimila mila metri quadrati non sono ancora acquisiti». Lista per Ravenna ammonisce: nei prossimi passaggi «non può ulteriormente essere escluso il confronto col consiglio comunale per la funzione di indirizzo, finora trascurata, che la legge gli assegna nei confronti del sindaco e della giunta». LpRa ritiene inoltre come al momento il progetto delle Case della salute sia «semifallimentare» per quanto riguarda quelle «finora realizzate nel nostro territorio, largamente deficitarie rispetto ai servizi che avrebbero dovuto offrire. Occorre dunque che stavolta i servizi e le attività indicati dal Pnrr siano realizzati pienamente e con il dimensionamento e le qualità attesa». Infine «se è vero che l’Unione Europea la vuole “facilmente raggiungibile dalla popolazione di riferimento” non può essere che il progetto di sottopasso ferroviario in via Destra Canale Molinetto isoli, impedendone l’accesso dalla via dei Poggi, l’intero quartiere entro cui sarà collocata. Lista per Ravenna ha sollevato con forza, a cominciare da una petizione firmata da quasi 1.100 cittadini, questo problema tra altri, proponendone più di una soluzione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui