Ravenna, niente capodanno in piazza. Sì al concerto in teatro

RAVENNA Niente Capodanno in piazza a Ravenna. Troppo difficile in questo periodo gestire un concerto o un evento in grado di attirare centinaia di persone in piazza del Popolo. Un rischio che non è stato corso lo scorso anno, quando si era in piena seconda ondata, ma che non ci si vuole assumere nemmeno per la festa di inizio 2022. Del resto il numero dei contagi è ancora alto, anche in provincia, e in mezzo ci sono i cenoni natalizi che potrebbero fare da cassa di risonanza. Meglio allora evitarne un’altra come un concerto in piazza che, sebbene non abbia i numeri di altre città, attira comunque ogni anno tanti ravennati in centro storico.

«Abbiamo ritenuto – spiega l’assessore Giacomo Costantini – che un evento come un concerto in piazza, che porta le persone a stare ferme in gran numero in un solo luogo non sia ancora proponibile visto la situazione sanitaria». Ci sarà invece il capodanno a teatro: «In quel caso la situazione è completamente diversa, gli ingressi sono limitati». Da non dimenticare poi che per entrare all’Alighieri dal sei dicembre servirà il cosiddetto “super green pass” ovvero la certificazione verde che si ottiene soltanto con il vaccino e non più con il tampone. Si tratterà di un evento riservato soltanto a vaccinati, con probabilità di contagio in linea teorica inferiore a quella di un evento di medie dimensioni, seppur all’aperto.

Già in questi giorni chi passeggia per il centro storico può notare l’allestimento dei capanni di Natale in piazza del Popolo, lo scorso anno assente. Un modo per ravvivare lo shopping. Resta da capire se i ravennati dovranno camminare in centro storico con o senza le mascherine: il sindaco ha fatto il punto nella giornata di martedì con il prefetto e ne uscita un’intesa di massima su un coordinamento, per lo meno provinciale, sui provvedimenti da prendere. Ma prima si aspettano le mosse di governo e Regione e il dibattito potrebbe essere superato nel caso l’Emilia-Romagna entri in zona gialla, circostanza nella quale tornerebbe l’obbligo di mascherine all’aperto.

A Capodanno tornerà anche lo spettacolo di videomapping, le proiezioni sui monumenti della città di spettacolari immagini con sottofondo musicale. «Saranno in piazza San Francesco e in zona San Vitale – spiega Costantini –. Rispetto ad un concerto in piazza è un evento di minore durata, che quindi favorisce maggiormente la rotazione delle persone». Ecco perché in epoca di Covid è ritenuto più sicuro. Tutto il calendario delle iniziative natalizie sarà comunque presentato nei prossimi giorni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui